Wpp punta sul digitale. Via libera alla fusione tra Vml e Young&Rubicam

A poche settimane dall’inizio del suo mandato da ceo, Mark Read, si prepara alla svolta digitale per Wpp, puntando a unire le tradizionali agenzie creative del gruppo con quelle digitali. Le prime realtà coinvolte in questo processo sono Young & Rubicam e VML, di cui il colosso inglese ha annunciato oggi la fusione. La nuova azienda, che si prevede registrerà oltre 1 miliardo di dollari di ricavi, si chiamerà Vmly&R, avrà un organico di 7.000 dipendenti e sarà guidata da Jon Cook, attuale amministratore delegato di Vml. A David Sable, attuale global ceo di Y&R, la carica di presidente non esecutivo.

Mark Read

L’idea di unire il digitale con le agenzie creative nasce dell’esigenza di far fronte alla crescita lenta di queste ultime e fa parte del piano ideato da Read per semplificare la struttura di Wpp.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Perchè Da Grande ha fatto flop? Italia-Slovenia è stato il vero programma per cattelaniani

Perchè Da Grande ha fatto flop? Italia-Slovenia è stato il vero programma per cattelaniani

Nasce European Digital Media Observatory, osservatorio Ue contro le fake news

Nasce European Digital Media Observatory, osservatorio Ue contro le fake news

‘The Crown’, ‘Ted Lasso’ e ‘La Regina degli scacchi’ trionfano agli Emmy Awards

‘The Crown’, ‘Ted Lasso’ e ‘La Regina degli scacchi’ trionfano agli Emmy Awards