Italvolley, sconfitta con record. Giù le reti Mediaset, Gruber batte ancora Palombelli

Il successo del volley oramai non sorprende più, ma sono indubbiamente sopra le aspettative le dimensioni del fenomeno. Ieri la seconda sconfitta degli Azzurri, che hanno perso secco con la Serbia per tre set a zero al primo confronto della fase finale, ha fatto il record del torneo ed ha vinto la serata tv.

Italia-Serbia ha conquistato 3,265 milioni di spettatori con il 13,4% di share, sfiorando nelle fasi più calde quota 4 milioni. Italia-Russia – altra sconfitta, ma senza alcuna conseguenza, di qualche giorno fa – era arrivata a 3 milioni con il 16% di share.

Il risultato è notevole anche perché ieri molti degli appassionati di sport potevano scegliere di seguire il calcio del turno infrasettimanale della Serie A su Sky e su Dazn. I match sulla piattaforma satellitare (gli incontri casalinghi di Juve e Roma con Bologna e Frosinone erano un’esclusiva dello streaming e non è facile quantificare il risultato) hanno conseguito appena 1 milione ed il 4,3%, lasciando almeno in teoria un ampio spazio per emergere al resto della proposta generalista. Non è andata così, per lo meno per Mediaset.

Su Rai1 la commedia nazionale ‘Io che amo solo te’ con Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti, ha conseguito solo 3,053 milioni di spettatori e il 13,65%, sorpassata dal volley già a partire dalle 21.50, divenendo trasmissione più vista solo dopo la fine della partita di pallavolo.

Su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’ ha conquistato 2,064 milioni di spettatori e il 10,1%, occupando il terzo gradino del podio virtuale e, a sua volta, la vetta della graduatoria quando è terminata la saga pugliese raccontata dalla pellicola sull’ammiraglia pubblica. Dietro le emittenti di Viale Mazzini, facendo prestazioni sotto media, sono arrivate quelle di Cologno.

Su Canale5 la pellicola ‘50 sfumature di grigio’ ha ottenuto solo 1,830 milioni di spettatori e il 9,3%. Su Rete4 sta viaggiando molto sotto le attese la proposta in prima serata de ‘Il Segreto’ (ieri a 1,356 milioni e 6%), che comunque ha preceduto ‘Transformers4’, che su Italia 1 ha conquistato 1,110 milioni di spettatori e il 6,12%. Si è difesa dignitosamente su La7 la pellicola ‘Caccia a Ottobre Rosso’ (583mila e 2,75%), che quindi ha fatto meglio di Virginia Raffaele su Nove (‘Come quando fuori piove’ a 242mila e 1%), ma peggio di ‘Masterchef’ su Tv8 (a 711mila e 3,6%).

In seconda serata da mezzanotte in poi è passato in testa Bruno Vespa, che ha proposto prima Antonio Tajani e poi la cronaca nera a ‘Porta a Porta’. In access, con il calcio della Serie A a disturbare, ‘I Soliti Ignoti’ ha battuto ‘Striscia la Notizia’. In linea con i precedenti confronti, invece, gli equilibri tra i talk di Rete 4 e La7, con l’emittente di Urbano Cairo in chiaro vantaggio in questa fascia.

Su La7 ‘Otto e mezzo’ ha ottenuto 1,527 milioni di spettatori e 6,27% di share con Armando Siri, Luca Telese e Veronica De Romanis tra gli ospiti di Lilli Gruber.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Maurizio Martina, Alessandro Sallusti, Alba Parietti, Vittorio Feltri tra gli ospiti di Barbara Palombelli, ha conquistato 1,179 milioni di spettatori e il 4,98% di share con la prima parte e 1,240 milioni di spettatori e il 4,96% con la seconda parte.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua