Crimi: gli editori devono essere trasparenti come algoritmi

“Se trasparenti devono essere gli algoritmi, cioè le logiche che stanno alla base delle scelte di una piattaforma, così dovrebbero essere trasparenti anche le scelte editoriali fatte dai giornali, dalle televisioni, da chiunque fa informazione”. Così Vito Crimi, sottosegretario con delega all’editoria a margine del convegno ‘Public Mind: costruzione dell’opinione pubblica nell’era dell’algoritmo‘ in occasione dell’edizione 2018 del Premio Nostalgia di Futuro, che ricorda Giovanni Giovannini, giornalista e presidente della Fieg dal 1976 al 1996.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Lo spot di Nike per i Mondiali Femminili in Francia. Su ‘Prima’ uno speciale dedicato all’evento Lo spot di Nike per i Mondiali Femminili in Francia. Su ‘Prima’ uno speciale dedicato all’evento

Lo spot di Nike per i Mondiali Femminili in Francia. Su ‘Prima’ uno speciale dedicato all’evento

Epic fail della Bbc sul 5G: il segnale crolla nella diretta del lancio Epic fail della Bbc sul 5G: il segnale crolla nella diretta del lancio

Epic fail della Bbc sul 5G: il segnale crolla nella diretta del lancio

Tv2000 Speciale elezioni Europee – Intervista ai direttori dei giornali:  p. Occhetta (Civiltà Cattolica): Uso Rosario è dimensione sacrale legata al politeismo Tv2000 Speciale elezioni Europee – Intervista ai direttori dei giornali:  p. Occhetta (Civiltà Cattolica): Uso Rosario è dimensione sacrale legata al politeismo

Tv2000 Speciale elezioni Europee – Intervista ai direttori dei giornali: p. Occhetta (Civiltà Cattolica): Uso Rosario è dimensione sacrale legata al politeismo