Foa: “nel prossimo triennio recuperare il gap digitale dell’azienda”. E precisa: la radio è già attrezzata

In occasione della  presentazione dei palinsesti di Radio Rai al Prix Italia 70 di Capri il neo presidente del gruppo, Marcello Foa, ha voluto inviare un massaggio di saluto e di apprezzamento per la radio e per la struttura diretta da Roberto Sergio.

Marcello Foa (Foto ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Ecco il messaggio di Foa:

Buonasera a tutti! Sono davvero molto dispiaciuto di non essere nella meravigliosa Capri a confrontarmi con voi su quanto la radio sia ancora oggi – nonostante la sua veneranda età – il mezzo di comunicazione più moderno e duttile in assoluto. Da neo Presidente della Rai ho detto che uno dei principali obiettivi del prossimo triennio sarà recuperare il gap accumulato nel digitale.

Ecco, per la Radio questo è molto meno vero. La Radio della Rai si è tuffata nel mondo digitale da subito, con coraggio, e continua a farlo. Non si ascolta solamente nel modo tradizionale, in modulazione di frequenza, ma con il Dab, in podcast, in streaming e si può addirittura “vedere”. Continua a proliferare, continua a crescere e ciascuno trova nella nostra Radio ciò che cerca. Intrattenimento, informazione, musica, cultura, approfondimenti. Non manca davvero nulla.

I colleghi di Radio Rai e voi investitori sapete tutto questo come e molto meglio di me. Quello che mi sento di auspicare stasera è che gli investitori continuino a confermare la loro fiducia nelle reti RAI (o magari ad ampliarla). Il nostro sarà un percorso di crescita incessante: possiamo migliorare ancora il prodotto, incidendo sulla qualità, sulla tecnologia, sui linguaggi.

Nella speranza che vi sia una nuova occasione per incontrarci personalmente, vi lascio alla serata, alla presentazione dei nuovi palinsesti radiofonici e vi auguro buon lavoro. Viva Radio Rai, viva la Rai!

Marcello Foa,  Presidente Rai

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Parte il progetto ‘Nuovo Bauhaus Europeo’. Von der Leyen: abbiamo bisogno di tutte le menti creative, designer, artisti, scienziati…

Parte il progetto ‘Nuovo Bauhaus Europeo’. Von der Leyen: abbiamo bisogno di tutte le menti creative, designer, artisti, scienziati…

Tlc, Di Stefano: Realizzare una società unica della rete è necessario per lo sviluppo digitale. Peccato che Enel esca da Open Fiber

Tlc, Di Stefano: Realizzare una società unica della rete è necessario per lo sviluppo digitale. Peccato che Enel esca da Open Fiber

Social e censura. Giornalisti ed esperti ne parlano domani nell’evento streaming “Come cambiano le piattaforme digitali. Da postini a editori” di Asr

Social e censura. Giornalisti ed esperti ne parlano domani nell’evento streaming “Come cambiano le piattaforme digitali. Da postini a editori” di Asr