Vince Fazio, poi Le Iene al rientro e Giletti, che va forte con Di Maio e Asia Argento

Una domenica sera televisivamente molto ‘calda’ quella del 30 settembre. C’era il ritorno de ‘Le Iene’ con Nadia Toffa alla conduzione. Ma c’era soprattutto Fabio Fazio, che con Carlo Cottarelli e Aldo Cazzullo (e quindi con Giorgio Panariello, Renzo Piano, Sabrina Ferilli e Loredana Bertè, sempre nella prima parte) si confrontava con Massimo Giletti che – prima di lanciare in seconda serata la lunga intervista ad Asia Argento – dava spazio a Luigi Di Maio in apertura del suo programma su La7. Inoltre c’erano pure lo sport, con il volley (con la finale mondiale senza l’Italia) su Rai2, la Formula 1 in differita su Tv8 e Sassuolo-Milan su Sky a strappare una fetta di maschi all’ascolto generalista.

I meter di Auditel dicono che in prime time si è confermato leader ‘Che tempo che fa’ (a 3,780 milioni di spettatori e 16,1% con la prima parte), che ha sostanzialmente ripetuto gli stessi ascolti dell’esordio.

Dietro l’ammiraglia pubblica è arrivata Italia 1, che con la prima puntata de ‘Le Iene Show ha conquistato 1,884 milioni e 10,87%.

Dietro le prime due trasmissioni sono arrivate, sulla stessa linea o quasi, tre proposte molto diverse tra loro. Su Canale 5 la miniserie ‘Victoria2’ si è attestata a 1,650 milioni di spettatori e il 7,6%, conquistando qualche spicciolo di ascolti in più di ‘Brasile-Polonia’ (1,617 milioni e 6,9% sulla seconda rete) e ‘Non è L’Arena’ su La7 (a 1,580 milioni e l’8,7% nella sua durata sterminata). Mentre più staccate sono arrivate Rai3 (il docu format ‘Amore Criminale’ a 1,077 milioni e 5%) e la pellicola evergreen con Tom Hanks su Rete4 (‘Cast Away’ a 767mila e 4,1%).

 

Ma se si considera la fase in cui i programmi di Rai2, Canale5 e La7 sono andati in onda contemporaneamente, emerge come Giletti (7,9%) abbia fatto meglio di Canale 5 (7,7%) e Rai2 (7%).

 

Durante il passaggio di Di Maio – fino alle 21.25 circa- Giletti ha avuto circa 2 milioni di spettatori ed è salito fino all’8,5% di share. Con la parte finale della trasmissione con Asia Argento in studio, ‘Non è l’Arena’ è arrivato fino a quota 16% alle 24.45, una volta terminata la puntata de ‘Le Iene’.

In pratica dopo le 23.30 il format di Davide Parenti ha superato il tavolo faziano per qualche tratto. E quando è terminato il programma di Italia1, alla fine ha conquistato la leadership notturna ‘Non è l’Arena’.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua