I cinque spot pubblicitari più visti su YouTube a settembre

Macchine, tecnologia e sport sul podio della classifica dei cinque video pubblicitari più popolari su Youtube. Al primo posto il viaggio nel tempo di una giovane coppia a bordo di una 500 con cui Fiat presenta la nuova versione della sua macchina. Al secondo posto lo spot dell’Apple Watch Series 4, che si concentra sulle attività fisiche svolte da più versioni della stessa persona che indossa  l’Apple Watch, terminando con lo slogan “c’è un te migliore in te stesso”. Medaglia di bronzo poi per la pubblicità della Nike, che mostra la vittoria di alcuni celebri atleti contro pregiudizi e difficoltà, e termina con Kaepernick – giocatore di football non gradito da Trump – che dice “Non chiederti se i tuoi sogni sono folli. Chiediti se lo sono abbastanza”.

Fuori dal podio la clip di Dash con l’ex capitano della Roma Francesco Totti alle prese con la sua partita contro lo sporco. A chiudere la classifica è il nuovo spot della Buondì, che mostra lo “zombie” che c’è in ognuno di noi prima della colazione.

La classifica è stata determinata utilizzando alcuni dei segnali di gradimento più significativi espressi dagli utenti su YouTube tra cui: il numero di visualizzazioni nel nostro Paese, la percentuale di visualizzazione di ciascuna pubblicità e il rapporto tra visualizzazioni organiche e visualizzazioni a pagamento.

  1. 1. FIAT | New 500X: a taste of tomorrow. Today. (Extended Commercial) di Fiat (Agenzia Media: Starcom, Agenzia Creativa: Leo Burnett)

2. Apple Watch Series 4 – Il meglio di te di Apple

3. Nike – Dream Crazy di Nike (Agenzia Creativa: Wieden + Kennedy)

4.  Dash PODS – Francesco Totti e il nuovo fuoriclasse del bucato di P&G (Agenzia Media: Carat; Agenzia Creativa: Enfants Terribiles)

5.  Buondì ti rimette al mondo – Risveglio di Bauli (Agenzia Media: PhD; Agenzia Creativa: Saatchi & Saatchi)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano