Quattro premi internazionali per Aci. Angelo Sticchi Damiani: orgogliosi del risultato

Ha avuto un gran successo la campagna di Aci per promuovere una nuova cultura della mobilità, lanciata a fine 2017 con il con il patrocinio di Ministro dello Sport e Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo essere stata premiata con l’Excellence Advertising Award Region 1 2018 della Fia, la Federazione Internazionale dell’Automobile, assegnato ogni anno alla più bella campagna pubblicitaria sui temi della mobilità e sicurezza stradale, la campagna sociale ha conquistato altri quattro premi. Un oro con l’Award of Excellence 2018 per la categoria ‘Video-Automotive-Vehicle e due argenti, l’’Award of Distinction’ per le categorie ‘Video-Sports’ e ‘Video-Safety’ attributi da The Communicator Awards. Il 19 ottobre a Barcellona Aci ricevera’ il Golden Worlds Winner 2018 per la categoria Public Sector dell’IPRA, l’International Public Relationship Association, e il 20 ottobre a Londra sara’ il turno dei The Stevie Awards, dove Aci ricevera’ il Bronze Stevie Winner 2018 per la categoria Communications or PR campaign of the year.

Il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani e Ludovico Fois

Il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani e Giuseppe Radaelli, presidente Autodromo di Monza

“Siamo orgogliosi di questo risultato, dichiara il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani – perché ci conferma l’efficacia nell’opera di sensibilizzazione degli italiani, e perché dimostra la capacità di Aci a misurarsi con la qualità internazionale della comunicazione fino a vincere”. E se il primo e’ un riconoscimento per il lavoro e il ruolo svolto in Italia, l’aspetto internazionale e’ altrettanto importante per l’Ente che si sta misurando con i nuovi responsabili della Formula 1, il presidente Chase Carey in prima fila, per il rinnovo del contratto dei diritti del Gran Premio d’Italia a Monza, di cui uno dei punti forti e’ proprio la capacita’ degli organizzatori italiani di promuovere eventi e comunicazione intorno alla gare, come Aci ha dimostrato quest’anno con il F1 Fan Festival a Milano e soprattutto portando una Ferrari a Venezia durante la Mostra del Cinema.

Ludovico Fois

La campagna ha avuto una importante pianificazione media con oltre 300 spot sulle reti Rai, Mediaset, La7, con le pagine di approfondimento sui principali quotidiani nazionali e con i mini-spot radiofonici sulle radio locali, per affrontare tre le grandi tematiche, sicurezza stradale, mobilità intelligente, e sport motoristici, interpretate in modo gioioso e delicato da dei bambini. E’ stata realizzata all’interno dell’Aci in team con un’agenzia creativa esterna, sotto la guida strategica di Ludovico Fois, responsabile Comunicazione e consigliere per le Relazioni Esterne e Istituzionali di Aci che spiega: “Il nostro impegno parte dal bisogno di portare l’automobilismo italiano nel nuovo millennio, con una nuova cultura della mobilità che deve farsi strada in ognuno di noi, per questa ragione abbiamo deciso di trasmettere gli spot sulle principali televisioni nazionali generaliste”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato