CONTENUTO SPONSORIZZATO – Personalizzare l’esperienza web per conoscere i tuoi utenti e avvicinarli al brand

Contenuto sponsorizzato

Il sito Web è sempre stato considerato uno degli hub principali delle attività di Marketing: uno spazio che catalizza il traffico generato dalle iniziative di Digital Marketing, posizionato all’ultimo step del funnel, quello della conversione.


È possibile utilizzare il sito, non solo come strumento di conversione, ma anche come driver in una strategia di lead generation. Per fare ciò, è necessario creare un momento di contatto unico con il proprio visitatore, dando vita a un dialogo one-to-one, che si riflette in un’esperienza personalizzata da vivere sul sito Web.

Il fattore univocità aumenterebbe senz’altro la possibilità di ottenere un contatto e qualche informazione (in gergo la “lead”), anche in più step. La fretta di raggiungere la conversione non deve essere un assillo per il marketer.

La tecnologia viene in aiuto per riconoscere il visitatore del sito, classificarlo in anonimo o riconosciuto (se è già in database) e, sulla base delle prime informazioni, disegnare percorsi di personalizzazione diversi.
In quest’ottica è nato Web Experience, una soluzione della Suite di Multichannel Marketing MagNews in grado di azionare oggetti web personalizzati in base ai visitatori e ai loro comportamenti per accelerare il processo di conversione e quindi le vendite.

Come funziona?
Grazie a un codice di tracciamento, Web Experience traccia i visitatori del sito, suddividendoli in due cluster di utenti: anonimi e riconosciuti. È il primo step per iniziare a “riconoscerli” e a mostrare loro dei contenuti specifici disegnando un journey progressivo.

Web Experience potrebbe, ad esempio, far visualizzare dall’utente che atterra sull’home page il prodotto che ha visto nell’ultima sessione. È possibile che alla seconda visita l’utente non sia ancora pronto a convertire, certamente un “reminder” non potrà fargli male, magari con un incentivo.
Lo stesso può avvenire per promuovere un contenuto che fa parte dei “preferiti” dagli utenti ed è in linea con quelli visualizzati in precedenza.

Questi sono due esempi di come creare un’esperienza web personalizzata e unica per ogni utente.
Il punto di forza di questa soluzione è l’integrazione con gli altri canali direct gestiti dalla piattaforma MagNews (email, sms, push). Gli utenti del sito possono diventare contatti in database e destinatari di comunicazioni successive. Così il visitatore che ha visualizzato quel determinato prodotto riceverà un’email targettizzata con una speciale promozione, verrà intercettato su Facebook tramite una adv di remarketing e da un programma di marketing automation specifico in base alla step del funnel (es: carrello abbandonato, buon compleanno, welcome series, post acquisto).


Per scoprire quali sono le journey multicanali scarica la Guida della Marketing Automation

Quali sono i benefici della personalizzazione?
– La costruzione di una brand loyalty duratura, grazie all’utilizzo dei dati ottenuti tramite il sito ed “esportati” sugli altri canali, per espandere il raggio d’azione;
– Aumentare le possibilità di Up / Cross-selling andando a veicolare offerte che riflettono i gusti e le preferenze tracciate sul sito;
– Favorire le conversioni, grazie a un’esperienza più fluida e volta a spingere sugli aspetti che interessano il visitatore;

Il massimo esponente della Web Personalization è sicuramente Amazon, che ha saputo utilizzare i dati dei suoi utenti per offrire una personalizzazione della navigazione, Recommendation Engine (i motori che consigliano i prodotti simili), messaggi e offerte geolocalizzate.

È importante oggi offrire il massimo della personalizzazione ai tuoi utenti, perché sono loro a chiederla. Questo permette un grande vantaggio, specialmente sui competitor, perché darà un’immagine del brand difficile da replicare.

Per saperne di più visita il sito MagNews 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai Radio inaugura la ‘sala D’, l’ultima sala di registrazione digitale

Tim e Amazon lanciano Prime Video sul decoder Tim Box di Timvision

Upa: al via il master 2019 per la formazione in comunicazione d’azienda. Aperto a neolaureati e giovani manager