Crimi, sottosegretario con delega all’editoria: troppe agenzie di stampa, bando di gara indegno

“Rivedremo il tema delle agenzie di stampa. Svolgono un servizio primario, ma sono troppe in Italia e lo sanno anche loro. Il bando e’ stato fatto su misura per le dieci agenzie che dovevano vincere, quindi era un bando assolutamente indegno”.

Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Vito Crimi, a margine della kermesse del M5S milanese ‘Welcoming Day’, parlando del bando di gara per i servizi giornalistici per gli organi centrali e periferici delle Amministrazioni dello Stato.

“Mi auguro – ha aggiunto Crimi – all’inizio del prossimo anno di cominciare a prospettare quale sara’ il futuro della agenzie di stampa. Sicuramente anche in quel campo ci sara’ molto da fare”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs: utile netto 2018 in crescita a 85,2 milioni; dal digitale il 16,7% dei ricavi. Dopo 10 anni torna al dividendo

Da Piero Angela a Bernard-Henri Lévy. Tutti i sostenitori della battaglia per la vita di Radio Radicale

Mediaset, Ps Berlusconi: dobbiamo cambiare passo, espandersi all’estero per crescere ancora