Unicredit lancia la gara in 13 Paesi: tre anni di budget media in palio

Ha vinto tanti pitch importanti, negli ultimi mesi, Mediacom. Ma per la centrale media di GroupM ora inizia una fase di gare difensive molto delicate. Tra le più importanti – versante Emea o quasi – quella indetta da Unicredit per il triennio 2019-2021. Il valore economico è stimato in 60 milioni complessivi, con l’Italia che ne vale almeno 10.

Unicredit Tower (Foto: ANSA / MATTEO BAZZI)

Oltre all’agenzia attualmente impegnata sono state inviate alla consultazione anche Dentsu Aegis Network, Omnicom Media Group, Publicis Media. Una nota dell’Istituto di credito offre qualche ulteriore informazione sulla natura e l’orizzonte della sfida. Si cerca un solo partner. L’obiettivo della consultazione è identificare il network globale che gestirà le attività media di UniCredit in 13 paesi europei.

La gara sarà gestita centralmente dall’Italia e si svilupperà in più fasi, alcune delle quali prevedranno la discesa in campo dei team locali dei mercati chiave. Unicredit precisa che “visione e capacità strategica nello sfruttamento dei dati, abilità nell’uso delle piattaforme digitali, garanzia di un forte coordinamento per la misurazione delle attività cross country rappresentano aree chiave del mandato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pochi giorni alla scadenza del bando per corti ‘Amarcorti’ di Umbria Film Festival

Pochi giorni alla scadenza del bando per corti ‘Amarcorti’ di Umbria Film Festival

Milano riparte con Neighborhood by Neighborhood, campagna di promozione di quartieri e periferie

Milano riparte con Neighborhood by Neighborhood, campagna di promozione di quartieri e periferie

‘Donne chiesa mondo’ festeggia le 100 uscite con un numero dedicato all’economia al femminile

‘Donne chiesa mondo’ festeggia le 100 uscite con un numero dedicato all’economia al femminile