Copyright Ue: la Federazione degli editori europei lancia la campagna ‘Stand Up for ©ulture’ a sostegno della normativa

‘Stand Up for ©ulture – Yes to a fair reform’. Si chiama così la campagna che la Fep, la federazione degli editori europei, ha lanciato dalla Fiera internazionale del libro di Francoforte a sostegno della direttiva Ue sul copyright.

Dopo il via libera di settembre, la norma tornerà al voto per approvare il testo definitivo, attualmente in fase di negoziato con il Consiglio e la Commissione. E, per tenere accesa l’attenzione sulla questione, Fep – di cui fa parte anche Aie – ha invitato gli editori e gli operatori del settore a contattare i propri eurodeputati e continuare la sensibilizzazione sul tema per supportare la riforma.

“A luglio, i GAFA (Google, Apple, Facebook e Amazon, ndr) e i loro alleati sono riusciti a vincere nel voto fingendo che centinaia di migliaia di cittadini fossero contrari a misure giuste ed equilibrate, con i membri del Parlamento europeo che hanno ricevuto migliaia di messaggi automatici che li minacciano di non averli supportati alle prossime elezioni”, ha dichiarato il presidente Fep Rudy Vanschonbeek. “Ha funzionato, la direttiva è stata respinta”. “Ma a settembre ci siamo mobilitati insieme a tutti i colleghi dei settori creativi, e gli europarlamentari hanno capito che le persone reali hanno a cuore che il loro lavoro sia correttamente utilizzato e remunerato per questi usi”.

Il logo della campagna

“Quando il testo finale tornerà al Parlamento, ci aspettiamo che i GAFA pianifichino una campagna importante e dove incoraggiare tutti coloro che lavorano nel settore, tutte queste persone reali, a mobilitare e parlare con i loro deputati se non a una fiera del libro?”, ha aggiunto ancora, sottolineando che lui stesso chiamerà personalmente “i parlamentari fiamminghi per ringraziarli e incoraggiarli a sostenere il settore”.

“Il voto del 12 settembre è stato una dichiarazione in difesa di un principio che qui a Francoforte trova espressione nel lavoro delle decine di migliaia di persone che frequentano la Fiera e dei milioni che realizzeranno quanto qui si progetta”, ha commentato il presidente Aie, Ricardo Franco Levi. “Il diritto d’autore è un seme da accudire e per questo va valorizzato e protetto”, ha concluso ribadendo il sostegno dell’associazione da lui guidata alla campagna.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Editori al contrattacco: Governo agisce al contrario degli altri Paesi europei. Riffeser: sì a confronto, no a minacce e denigrazioni

Profondo restyling per A&F di Repubblica, in edicola dal 22 ottobre. Calabresi: fatwa di Di Maio ha portato abbonamenti

Nasce Milano Running Festival, primo festival italiano del podismo. Ad aprile con Generali Milano Marathon