Al Gruppo De Agostini il premio IMD Global Family Business Award 2018

Gruppo De Agostini ha vinto il premio IMD Global Family Business Award 2018, assegnato ogni anno dall’ IMD – International Institute for Management Development, alle aziende che hanno saputo coniugare con successo valori familiari e d’impresa, trasmettendoli per generazioni.

La cerimonia di premiazione si è svolta l’11 ottobre, a Venezia, in occasione del 29° Summit of the Family Business Network International, organizzato con il supporto di AIdAF(Associazione Italiana delle Aziende Familiari).

Il premio è stato ritirato da Marco Drago, presidente di De Agostini S.p.A., accompagnato da altri membri della famiglia appartenenti alle tre generazioni,in rappresentanza di tutti gli azionisti delle famiglie Boroli-Drago del Gruppo De Agostini.

L’IMD Global Family Business Award, giunto alla 23esima edizione ha deciso di premiare un’eccellenza italiana, riconoscendo “nel Gruppo De Agostini un esempio d’impresa familiare, giunta ormai alla V generazione, che negli anni ha saputo coniugare un solido spirito imprenditoriale con il rispetto dei propri valori, espresso in particolare attraverso il principio di sostenibilità applicato in tutte le attività di business”.

La giuria del premio, composta da rappresentanti ed esperti internazionali di imprese familiari, ha tenuto conto di come il Gruppo, partendo dal tradizionale settore editoriale, negli anni abbia ampliato con successo le sue strategie di sviluppo e di investimento, attraverso la diversificazione delle attività e un’ulteriore internazionalizzazione delle stesse.

I successi ottenuti nei settori editoria, media e communication, giochi e servizi, e investimenti alternativi, hanno reso il Gruppo una delle maggiori realtà a capitale familiare, in Italia e all’estero, con un fatturato consolidato di circa 5 miliardi di euro e oltre 14 mila dipendenti.

Nella foto, da sinistra: Nicola Drago (IV generazione), Ludovica Fregonara (V generazione), Marco Drago (III generazione), Paolo Albertini (IV generazione), Roberto Drago (III generazione), Marco Boroli (III generazione)

Questo risultato poggia sul processo, iniziato da Marco Drago negli anni ’90, di managerializzazione della gestione operativa, con una forte presenza di management esterno qualificato, e sulla definizione di precise e chiare regole di corporate governance.

Esse prevedono da un lato una decisa enfasi sul ruolo centrale delle partecipate, responsabili della gestione operativa delle attività, e dall’altro la presenza della Holding De Agostini che svolge un ruolo di guida e coordinamento delle partecipate stesse e che fissa le linee-guida di sviluppo strategico del Gruppo.

Inoltre, già da diversi anni, oltre a fissare le regole di ingresso in azienda degli azionisti, questi ultimi e il top management sono impegnati a preparare un’efficace passaggio generazionale finalizzato all’identificazione di una leadership forte tra gli azionisti, con una chiara distribuzione di ruoli tra il capitale e il management dell’azienda.

“Siamo particolarmente orgogliosi di aver ricevuto questo premio che dimostra, ancora una volta, come per le famiglie Boroli-Drago fare impresa sia un valore”, ha commentato Marco Drago, Presidente di De Agostini S.p.A. “Oggi il Gruppo può contare su un patrimonio importante costituito dalla fiducia degli azionisti, dall’impegno degli amministratori chiamati a fare le scelte sui progetti più significativi, dalla competenza e dalla capacità dei manager responsabili della gestione della holding e dei business operativi. Elemento fondamentale di questa struttura è la pianificazione strategica del ricambio generazionale, basata sulla riconoscenza per le generazioni precedenti el’impegno educativo verso quelle future”.

De Agostini è un Gruppo internazionale a capitale familiare, organizzato in forma di conglomerata finanziaria, presente in settori industriali e finanziari.
De Agostini Editore opera in 30 Paesi nei segmenti del Collezionabile, dei Libri e del Digital.Banijay Group è il più importante operatore indipendente a livello internazionale nel settore del Content Production. Atresmedia è co-leader nel TV Broadcasting in Spagna. IGT è l’operatore leader a livello mondiale nel settore dei giochi e dei servizi correlati. DeA Capital opera negli“alternative investments”, con investimenti in private equity ed è la più importante piattaforma di alternative asset management (Private Equity, Real Estate e NPL) in Italia.

Tra le aziende che, nelle precedenti edizioni, si sono aggiudicate l’IMD Global Family Busines Award Lego, Hermes, Corporacion Puig, Henkel, Zegna, S.C. Johnson, Barilla, YazakiCorporation, Ayala Corporation, Bavaria e Jebsen & Jessen Family Enterprise.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Massimo Russo lascia la direzione Divisione digitale di Gedi e passa in Hearst come responsabile digital Western Europe

Nuovi direttori in Gnn. Grazioli al Piccolo, Giani alla Nuova Gazzetta di Modena

Perini Navi, al via campagna adv ‘A style of mind’ sviluppata da TBWA/Italia