Arriva il Libro dei Fatti 2018, l’enciclopedia dell’informazione di Adnkronos libri

Lo scandalo Weinstein e l’onda del #MeToo, l’elezione di Macron in Francia, i 65 anni di regno della regina Elisabetta II. E ancora, l’addio al calcio di Francesco Totti e il G7 a Taormina. Questi, e tanti altri fatti fondamentali che hanno scandito il 2017, sono raccontati nella 28esima edizione del Libro dei Fatti, edito da Adnkronos libri. La pubblicazione è già disponibile negli Autogrill italiani, e a breve lo sarà anche in formato ebook e web.

Il Libro dei Fatti 2018

Ad aprire le 960 pagine del nuovo volume è un intervento di Andrea Illy, presidente della Fondazione Altagamma. La sezione Sport vede un’introduzione firmata da Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. Tra le novità del bestseller, diventato uno degli ebook più scaricati in Italia, vi è uno speciale Alimentazione, che indica mese per mese il calendario degli alimenti a seconda della loro stagionalità, precisando anche caratteristiche e proprietà di ciascuno. Un’altra sezione di approfondimento è dedicata alla sostenibilità, con i contributi di Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, e Francesco Starace, amministratore delegato di Enel. All’interno del volume, riportate rigorosamente in ordine cronologico, le vicende che hanno lasciato un segno nell’anno, in modo da toccare tutti gli ambiti principali: dalla politica alla cronaca, dalla cultura alla religione, senza dimenticare lo sport. Tutti i principali fatti nazionali e internazionali, corredati di informazioni, dati e statistiche.

La copertina è composta da diverse foto, tra cui il primo ballo da presidente in carica di Donald Trump e la moglie Melania, l’attrice Valeria Bruni Tedeschi premiata come miglior attrice ai David di Donatello per il film ‘La pazza gioia’ di Virzì, un’immagine dell’Hotel di Rigopiano coperto dalla valanga che lo ha spazzato via, ma anche la foto simbolo della questione catalana e un’immagine del presidente del Consiglio Conte insieme a Matteo Salvini e Di Maio.

Il libro, nato nel 1991 su ispirazione del World Almanac and Book of Facts, vanta una diffusione di oltre 4 milioni di copie, anche grazie alla versione digitale. Il Libro dei Fatti ha mantenuto negli anni una semplice fruibilità, grazie all’alternarsi di notizie attuali e non, per un totale di oltre 20mila avvenimenti registrati. Non mancano approfondimenti a tema, sezioni fotografiche, cronologie, curiosità e quiz, che contribuiscono a renderlo un alleato per gli addetti ai lavori nella scrittura, o per chi si appresta a sostenere concorsi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fabrizio Cotognini vince il Premio Cairo 2018. Dal 16 al 21 ottobre a Palazzo Reale in mostra con le opere in concorso

Paparazzi. Alle Gallerie d’Italia gli scatti dei divi che hanno fatto la storia della fotografia e del costume

Anes, a febbraio 2019 nuova b2b marketing conference