Capalbio vuole Asor Rosa per sempre. Petizione per concedere la cittadinanza onoraria al professore

É stata consegnata al Sindaco Luigi Bellumori la petizione per concedere la cittadinanza onoraria del Comune di Capalbio al professor Alberto Asor Rosa. Nel testo della petizione si sottolinea il ruolo di Alberto Asor Rosa, voce autorevole della cultura italiana, che “con costanza e tenacia, per oltre trent’anni, ha contribuito con le sue idee e con le sue prese di posizione a mantenere la Maremma e Capalbio territori intatti dove rimangono alti i valori della cultura, del rispetto, della natura e dell’armonia”.

Alberto Asor Rosa

L’iniziativa, lanciata da Adalberto Sabbatini – uno dei quattro fondatori dello stabilimento balneare Ultima Spiaggia – e condivisa dall’Associazione ‘Il piacere di leggere’, presieduta da Andrea Zagami, vuole “omaggiare la figura dello scrittore e critico lettarario Alberto Asor Rosa, che da oltre 30 anni trascorre parte dell’anno a Capalbio”. Dal 2006 Asor Rosa guida in Toscana un coordinamento ambientalista, molto attivo nella difesa del territorio e del paesaggio.

Il sindaco di Capalbio Luigi Bellumori ha detto di accogliere “con vivo entusiasmo la richiesta fatta arrivare dalla Cittadinanza e da un importante gruppo di storici frequentatori di Capalbio nei vari periodi dell’anno attraverso il concittadino Adalberto Sabbatini e l’Associazione Culturale ‘Il piacere di leggere’. Sono sicuro che nei prossimi giorni, dopo aver condiviso questa iniziativa con la Giunta e il Consiglio Comunale, saremo già in grado di formalizzare il percorso per il riconoscimento della Cittadinanza Onoraria a questo illustre concittadino sino all’annuncio della data per la consegna di questo importante e meritato riconoscimento al professor Asor Rosa”.

Alberto Asor Rosa, 83 anni, ha insegnato Letteratura Italiana all’Università La Sapienza di Roma, di cui è professore emerito. Dal 1979 al 1983 è stato deputato per il Partito Comunista Italiano. Dal 90 al 91 è stato direttore del settimanale ‘Rinascita’. Prolifico scrittore e critico letterario ha firmato numerosi saggi e alcune opere narrative per Einaudi, editore di cui ha coordinato la ‘Storia della letteratura’ . Nel 2006 ha pubblicato ‘Il grande silenzio. Intervista sugli intellettuali’ per Laterza. Nel 2017 ha pubblicato la sua quarta opera di narrativa ‘Amori sospesi’ edita da Einaudi e presentata a Capalbio Libri.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai: domani in Vigilanza il voto su Foa. Lega e M5S divisi, si va verso l’ok alla risoluzione contro il doppio incarico

Rai: domani in Vigilanza il voto su Foa. Lega e M5S divisi, si va verso l’ok alla risoluzione contro il doppio incarico

Inpgi: 147 milioni di euro di disavanzo, in cinque anni persi 3mila posti. Macelloni: male la gestione principale dei giornalisti

Inpgi: 147 milioni di euro di disavanzo, in cinque anni persi 3mila posti. Macelloni: male la gestione principale dei giornalisti

Facebook lancia la criptovaluta Libra. Zuckerberg: sicurezza pagamenti anche senza conto in banca

Facebook lancia la criptovaluta Libra. Zuckerberg: sicurezza pagamenti anche senza conto in banca