Repubblica Firenze festeggia 30 anni con una festa e uno speciale

Il 18 ottobre 1988 nasceva la redazione fiorentina di Repubblica. Per festeggiare la ricorrenza, il prossimo 18 ottobre con è in programma al Teatro del Maggio musicale fiorentino (dalle 18) un evento aperto a tutta la città  mentre il giorno prima uscirà in edicola uno speciale di 24 pagine, distribuito gratuitamente insieme al quotidiano, che ripercorrerà i grandi fatti avvenuti nel capoluogo toscano e in regione nei 30 anni, riproposti dai giornalisti della redazione fiorentina.

Con talk su politica, cultura e sport, al Teatro si alterneranno tra gli ospiti i sindaci di Firenze Dario Nardella e di Cascina (Pisa) Susanna Ceccardi, i direttori degli Uffizi Eike Schmidt e di Palazzo Strozzi Arturo Galansino, il sovrintendente del Maggio musicale fiorentino Cristiano Chiarot, l’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli, Irene Grandi e Piero Pelù, Simone Lenzi e Stefano Massini. Sul palco anche il direttore di Repubblica Mario Calabresi.
Ad aprire la serata sarà il caporedattore dell’edizione fiorentina di Repubblica Sandro Bertucelli e interverranno anche i caporedattori che si sono succeduti dal 1988: Mario Sconcerti, Claudio Giua (che invierà un testo essendo all’estero) e Pietro Iozzelli.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa, Facebook banna le pubblicità di accessori d’armi fino al 22 gennaio. Banditi anche eventi online vicino al luogo del giuramento di Biden

Usa, Facebook banna le pubblicità di accessori d’armi fino al 22 gennaio. Banditi anche eventi online vicino al luogo del giuramento di Biden

Procida è la Capitale italiana della cultura 2020. Franceschini: Segnale per il futuro, ci accompagnerà nell’anno della ripartenza

Procida è la Capitale italiana della cultura 2020. Franceschini: Segnale per il futuro, ci accompagnerà nell’anno della ripartenza

Parte il progetto ‘Nuovo Bauhaus Europeo’. Von der Leyen: abbiamo bisogno di tutte le menti creative, designer, artisti, scienziati…

Parte il progetto ‘Nuovo Bauhaus Europeo’. Von der Leyen: abbiamo bisogno di tutte le menti creative, designer, artisti, scienziati…