Canone, UsigRai: da Tria parole ambigue su extragettito. Serve chiarezza e una presa di posizione dal CdA a tutela del patrimonio Rai

“Sul cosiddetto extragettito serve chiarezza”. Inizia così la nota con cui l’UsigRai ha commentato le dichiarazioni rilasciate dal ministro dell’Economia Tria nel corso della sua audizione in Commissione di Vigilanza.

“Le parole di oggi del ministro dell’economia Giovanni Tria in Vigilanza Rai sono ambigue. Dal prossimo anno la Rai incasserà l’intero ammontare del canone? Oppure lo Stato tratterrà il restante 50% per destinarlo ad altre finalità?”, si chiede il sindacato dei giornalisti Rai.

Vittorio di Trapani, segretario dell’Usigrai (Foto: Ansa/Fabio Campana)

“Se così fosse, sarebbe un ulteriore grave scippo ai danni della Rai, molto simile ai 150 milioni scippati nel 2014 dal governo Renzi, e sul quale attendiamo il pronunciamento del Consiglio di Stato”, ha rimarcato l’UsigRai.

“Il governo deve fare immediata chiarezza. E su questo ci aspettiamo una dura e chiara presa di posizione dell’Ad e del CdA, a tutela del patrimonio aziendale”, si legge in conclusione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini