Laurene Powell Jobs inaugura la nuova edizione di Quotidiano in Classe

Sarà Laurene Powell Jobs, vedova di Steve Jobs e proprietaria della quota di maggioranza della rivista americana The Altantic, nonché fondatrice e presidente di Emerson Collective, a inaugurare l’edizione 2018/2019 del progetto di media-literacy dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori “Il Quotidiano in Classe”: sarà infatti a Firenze il prossimo 9 Novembre per parlare con gli studenti coinvolti. Dopo il presidente mondiale di Google Eric Schmidt, il fondatore di WhatsApp Jan Koum, il Ceo della Twenty Century Fox James Murdoch e il Ceo di Apple Tim Cook, Laurene è l’ultima ad aver accettato l’invito di Andrea Ceccherini,fondatore dell’Osservatorio.

Andrea Ceccherini, fondatore dell’Osservatorio Permanente Giovani, e Laurene Powell Jobs, fondatrice e presidente di Emerson Collective

Laurene Powell Jobs gestisce Emerson Collective, una delle organizzazioni più attive nel comparto sociale, che si concentra sull’eliminare le barriere alla giustizia per le persone, le famiglie e le comunità negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

L’Osservatorio ha fatto sapere che Powell Jobs dialogherà con gli studenti italiani in occasione dell’inaugurazione della nuova edizione del progetto “Il Quotidiano in Classe”, l’iniziativa di media-literacy dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori.

Il progetto, pensato per sviluppare il pensiero critico dei giovani, ha conquistato un ruolo fondamentale nella società odierna minacciata dalle fake news. Il programma infatti nasce per allenare i giovani a distinguere le fonti credibili da quelle che non lo sono, insegnando loro a riconoscere l’attendibilità di una notizia, esercizio fondamentale per un paese democratico.

L’inaugurazione della nuova edizione del progetto in compagnia di Laurene Powell Jobs si inserisce così nell’ambito dei “Nuovi Incontri per il Futuro”, il ciclo di appuntamenti pubblici dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori, che da diversi anni riunisce e raccoglie le grandi personalità del mondo dell’hi-tech della Silicon Valley e non solo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura,  suo diritto fare scelte

Laterza: Rai è un editore e sul caso Fedez nessuna censura, suo diritto fare scelte

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale

Bce, Lagarde: Creare un’unione del mercato dei capitali green. Il 60% europei a favore di una valuta digitale