Calcio, in Inghilterra è guerra sul “blackout” in tv tra Eleven Sports, FA e Premier League

Premier League e Football Association vincono la prima battaglia della “guerra del blackout” con Eleven Sports, la società fondata dall’italiano Andrea Radrizzani. La contesa nasce dalla decisione del gruppo multimediale di trasmettere le partite di Serie A e Liga in Gran Bretagna nella finestra di sabato pomeriggio che tradizionalmente prevede un buio televisivo totale per il calcio dalle 14.45 alle 17.15. Il divieto si estende anche ai campionati esteri.

diritti tv,calcio,pallone

(Foto Ansa)

Questa politica inglese (in Europa condivisa solo da Scozia e Montenegro) è motivata dalla volontà di tenere alta l’affluenza dei tifosi allo stadio evitando tentazioni televisive. Eleven Sports ha provato a forzare questo divieto mandando in onda sulla sua piattaforma streaming le partite dei campionato italiano e spagnolo per i quali ha acquistato i diritti esteri in Gran Bretagna e Irlanda.

Le autorità calcistiche inglesi hanno invocato l’applicazione del blackout. E per il momento Eleven Sports ha deciso di rispettarlo: “Per rispetto delle richieste dei nostri partner – spiega una nota ufficiale diffusa dal gruppo che detiene anche i diritti della Serie C italiana – non trasmettere più partite durante il periodo di blackout del sabato pomeriggio”.

Ma Eleven Sports non cambia idea. Secondo l’azienda di Radrizzani, si tratta di un provvedimento anacronistico perché il blackout sarebbe diventato un gigantesco incentivo alla pirateria tv. Gli appassionati inglesi, desiderosi di vedere le partite di Serie A e Liga, non farebbero altro che servirsi di siti illegali.

Anche in Italia è stato spesso invocato il buio televisivo, nel nostro caso per le partite della domenica pomeriggio, in modo da invogliare i tifosi a tornare allo stadio. Per Radrizzani l’intreccio è doppio perché il fondatore di Eleven Sports è anche proprietario del Leeds, squadra inglese al 3° posto in Championship (la Serie B inglese) quindi in piena corsa per la promozione in Premier League.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CarNext.com ingaggia il campione Verstappen

CarNext.com ingaggia il campione Verstappen

Champions femminile: l’Italia si candida per ospitare la finale a Torino nel 2022 o 23

Champions femminile: l’Italia si candida per ospitare la finale a Torino nel 2022 o 23

Gazzetta dello Sport media partner della Roma fino al 2021

Gazzetta dello Sport media partner della Roma fino al 2021