Vince Incontrada, bene Gruber e Formigli con Moscovici stacca Greco con Di Maio e Salvini

Va bene l’ammiraglia pubblica, va spesso sotto il 10% di share in queste settimane d’autunno quella privata. Rai1 anche ieri ha più che doppiato Canale 5.

La fiction ‘Non dirlo al mio capo2’ giunta all’ultima puntata è cresciuta lievemente, fino a 5,069 milioni di spettatori con il 22,7% di share, lasciando a distanza siderale la pellicola in replica su Canale5, ‘Unknow-Senza identità’, a quota 1,9 milioni di spettatori con il 9%. Cologno ha perso anche gli altri confronti diretti.

Su Rai2 ‘Pechino Express’ ha ottenuto 1,650 milioni di spettatori e il 7,6%.

Mentre su Italia 1 l’ultima puntata di ‘Big Show’ ha conquistato 1,254 milioni di spettatori ed il 6,14% di share. Con Rai3 che aveva un film con George Cloney e Julia Roberts (‘Money Monster’ a 1,457 milioni e 6,1%), decisamente senza storia è stata la partita dell’informazione e dell’approfondimento tra Rete 4 e La7 nella giornata caratterizzata dalle frizioni sempre più forti tra le due componenti del governo.

Ha vinto con distacco la proposta della rete di Urbano Cairo, anche se i due vicepremier in contrasto ieri sono apparsi entrambi a ‘W L’Italia’. Aprendo con un servizio sul caso di Lodi, dove la sindaco ha reso la vita complicata nelle mense scolastiche ai figli di stranieri, e poi passando ad un’intervista a Pierre Moscovici, ‘Piazzapulita’ ha portato a casa, nella sua durata sterminata, 1,176 milioni di spettatori e il 6,38% di share.

Aprendo con Luigi Di Maio, collegandosi con Matteo Salvini, intervistando anche Piercarlo Padoan e tanti altri, il programma di Gerardo Greco è cresciuto un po’ rispetto a sette giorni prima, ma si è fermato a 876mila e 4,8%, battuto in ascolti pure dagli Home Visit di ‘X Factor’ (1,066 milioni e 4,66%). La prestazione di Corrado Formigli è pregevole (considerati i forti ospiti in scaletta di ‘W L’Italia’), specie se si analizza la fase in sovrapposizione con le altre reti non ammiraglie: ‘Pechino Express’ prevale con il 7,2%, Rai3 (6,19%) e Formigli (6,18%) pareggiano e Pucci arriva al 5,6%, con Greco staccatissimo.

Senza storia la partita dell’access, anche se con una Barbara Palombelli tonificata dal trasmettere sempre in diretta. Ieri, comunque, la più compassata Lilli Gruber ha messo a segno un’altra prestazione da record.   ‘Otto e mezzo’, ospitando solo Massimo Cacciari, Franco Bechis e Massimo Giannini è arrivato a 2,173 milioni e 9% di share.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Oscar Farinetti, Nicola Porro, Cesara Buonamici e Maria Giovanna Maglie tra gli ospiti, ha avuto 1,317 milioni di spettatori e 5,62% di share con la prima parte e con la seconda 1,258 milioni e 5,1%.

In seconda serata Bruno Vespa, dopo lo scoop della sera prima, ben trainato, ha vinto facile, ma si è difeso bene Maurizio Costanzo. ‘Porta a Porta’ con Bruno Vespa concentrato sull’attualità politica, ha conseguito 1,249 milioni di spettatori e 13,95% di share.

‘L’Intervista’ di Costanzo a Carlo Conti si è guadagnata 854mila spettatori e il 10,94%.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza