Al via la terza edizione di Olivetti Design Contest

Olivetti promuove la terza edizione di Olivetti Design Contest, l’iniziativa in ambito industrial design rivolta agli studenti di alcuni fra i più prestigiosi istituti italiani e internazionali.

La locandina di Olivetti Design Contest

Come ha fatto sapere l’azienda, il contest vuole premiare i progetti che offriranno un contributo originale alla realizzazione di una smart chair e/o di una stampante fiscale. La giuria è presieduta da Mario Bellini e composta dal designer Emanuele Cappelli, il responsabile institutional and external relations Olivetti Gaetano di Tondo, il direttore Confindustria Canavese Cristina Ghiringhello, il responsabile brand strategy & media di Tim Luca Josi, il presidente Smau Pierantonio Macola, il professore ordinario di Marketing e Business Management presso l’università Sapienza a Roma Alberto Mattiacci, il responsabile human resources & organizational development Tim Riccardo Meloni, il direttore generale Salone del Mobile di Milano Marco Sabetta e il sindaco Città di Ivrea Stefano Sertoli.

La giuria valuterà considerando gli elementi concettuali dell’opera presentata, la qualità della realizzazione, l’opportunità di sviluppo del progetto in termini commerciali, senza dimenticare la coerenza al sistema di valori che da sempre contraddistinguono Olivetti, ossia l’orientamento al cliente, l’innovazione, l’esperienza, l’eccellenza e la proattività. Ai tre progetti vincitori per ognuno dei due temi previsti dal bando sarà assegnato un premio in denaro del valore di 2mila euro per il primo classificato, di 1500 euro per il secondo e di 1000 euro per il terzo.

L’Olivetti Design Contest conferma, anche nella sue terza edizione, la grande attenzione per il design che da oltre un secolo Olivetti affianca all’innovazione e alla sperimentazione, nella convinzione che la bellezza sia un driver fondamentale anche per l’industria.

Il visual del contest mantiene come soggetto centrale l’uovo con la sua perfezione. Dedicato al tema della smart chair, il manifesto traccia un intrico di linee colorate che, vibrando, celebrano le silhouette utilizzate nel corso degli anni negli studi ergonomici per la progettazione delle sedie. Il lettering, invece, racconta la realtà della stampante fiscale, e può essere letto sia secondo l’alfabeto occidentale, sia con un lettore di codice a barre.

Il bando di Olivetti Design Contest 2018 è scaricabile dal sito www.olivetti.com e dai siti degli istituti coinvolti.

Gli istituti interessati sono Domus Academy, Iaad – Istituto d’Arte Applicata e Design, Ied Design Milano, Ied Roma e Ied Cagliari, Naba, Politecnico di Torino – Dipartimento di Architettura e Design (Dad), Scuola Politecnica di Design di Milano, Scuola del Design del Politecnico Milano, Rufa (Rome University of Fine Arts), École Supérieure des Arts Modernes (Parigi), Hochschule Mainz – University of Applied Sciences, National College of Art and Design (Dublino), Birmingham City University – Faculty of Arts, Design and Media, Easd Escola d’Art i Superior de Disseny de València, Vilnius Academy of Fine Arts, Escuela de Arte y Superior de Diseño de Zamora, Marmara University a Istanbul, University of the Arts London, Central Saint Martins College, Holon Institute of Technology e School of Visual Arts di New York.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Online il nuovo canale Economia del Corriere della Sera

Online il nuovo canale Economia del Corriere della Sera

Corriere del Mezzogiorno: nuova edizione Puglia e Matera

Corriere del Mezzogiorno: nuova edizione Puglia e Matera

Identità Golose: edizione numero 15 a Milano con 140 chef

Identità Golose: edizione numero 15 a Milano con 140 chef