Non solo numeri. Ecco come Condé Nast ha scelto i talent della sua Social Agency

Non solo numeri, ma soprattutto verticalità e qualità dei contenuti. Riccardo Pozzoli, direttore creativo, della Social Talent Agency di Condé Nast, spiega i criteri utilizzati per selezionare gli influencer con cui prende il via il progetto dell’editrice.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Video correlati

Rsf: nel 2018 uccisi 80 cronisti. Violenza senza precedenti contro i giornalisti

Dieci anni di Alta velocità Milano-Bologna. FS Italiane festeggia con una campagna istituzionale

Ecco come funziona Google News per l’assistente vocale di Big G