L’industriale ceco Kretinsky entra nel capitale di Le Monde, rilevando il 49% della quota di Pigasse

Si ridisegna la compagine azionaria di Le Monde. Come già ampiamente annunciato nelle scorse settimane, il banchiere Matthieu Pigasse ha ceduto all’industriale ceco Daniel Kretinsky il 49% di Le Nouveau Monde, la società attraverso cui detiene una partecipazione nell’editrice della testata francese.

La notizia, spiega Le Monde,  è stata comunicata il 25 ottobre durante una riunione alla quale ha preso parte Xavier Niel, l’altro azionista di maggioranza del gruppo, il polo indipendente che detiene il 25% del capitale – composto da lettori, impiegati e giornalisti, il direttore del giornale Jérôme Fenoglio e Louis Dreyfus, ceo del gruppo.

Daniel Kretinsky (Foto Ansa – EPA/MATEJ DIVIZNA)

Kretinsky, proprietario del gruppo EPH, ha il controllo del primo gruppo media ceco che comprende tre quotidiani, portali di informazione e 29 magazine, ed è patron del club di calcio dello Sparta Praga. In Francia il tycoon ha già acquistato il settimanale Marianne e alcune testate del gruppo Lagardere, come Elle, il sito web Elle en France, Version Femina, Art and Decoration, Télé 7 Jours, France Dimanche, Ici Paris e Public.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fnsi in piazza il 20 maggio per informazione e lavoro: Il Pnrr non assegna la giusta attenzione a chi fa informazione

Fnsi in piazza il 20 maggio per informazione e lavoro: Il Pnrr non assegna la giusta attenzione a chi fa informazione

Sergio, direttore Radio Rai: il futuro è ibridazione tra mezzi, la radio è una piattaforma dove la differenza la fa il contenuto. E su Ter…

Sergio, direttore Radio Rai: il futuro è ibridazione tra mezzi, la radio è una piattaforma dove la differenza la fa il contenuto. E su Ter…

Il campionato di Serie A 2021-22 parte il 22 agosto. Format più spettacolare per la Coppa Italia (con 40 squadre solo di A e B)

Il campionato di Serie A 2021-22 parte il 22 agosto. Format più spettacolare per la Coppa Italia (con 40 squadre solo di A e B)