Trump attacca ancora i media: dalle loro fake news nascono odio e problemi

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump torna ad attaccare la stampa americana, in tempo di campagna per le elezioni di metà mandato di novembre e a seguito di due vicende – quella dei pacchi bomba contro gli avversari di Trump e la sparatoria nella sinagoga di Pittsburgh – nate da sentimenti di odio.

 

Il tycoon, in pieno stile trumpiano, ha twittato contro le ‘fake news’, termine con il quale è solito indicare i giornali e le testate che secondo lui pubblicano notizie fasulle con il solo scopo di gettare fango sull’operato della Casa Bianca. Tra queste, la Cnn, che secondo Trump è una delle peggiori produttrici di fake news e falsità nei confronti dei Conservatori, la cui sede è stata una dei bersagli dei pacchi bomba della settimana scorsa.


“Le Fake News stanno facendo tutto quello che è in loro potere per denigrare i Repubblicani, I Conservatori e anche me per la divisione e l’odio che sta dilagando da tempo nel nostro Paese” scrive sul suo account Twitter il presidente Usa. “In realtà, è il loro riportare cose false e disoneste che sta causando problemi ben più grandi di quello che possono capire”.

Trump continua con un secondo e un terzo tweet, in cui scrive che l’odio che attanaglia gli Stati Uniti nasce da questo atteggiamento di inaccuratezza e fraudolenza tenuto da alcune testate, con il solo scopo di indebolire i Conservatori e i Repubblicani. “I Fake News Media, il vero nemico del Paese”, conclude The Donald, “devono cessare la loro aperta e ovvia ostilità e raccontare le notizie in modo accurato e correttamente”.


L’ultimo attacco nei confronti della stampa era arrivato dal presidente statunitense il 25 ottobre scorso, quando aveva scritto che “La maggior parte dell’odio che vediamo oggi nella nostra società è causato dal modo volontariamente falso e inaccurato con cui i Mainstream Media, a cui mi riferisco come Fake News, raccontano le notizie”. In quell’occasione si era scagliato contro il New York Times, colpevole di aver pubblicato un’indiscrezione degli 007 americani che voleva il telefono del presidente sorvegliato da russi e cinesi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Associazione Tv Locali di CRTV rinnova gli organi amministrativi, Giunco confermato presidente

Associazione Tv Locali di CRTV rinnova gli organi amministrativi, Giunco confermato presidente

Time sceglie Greta Thunberg come ‘Persona dell’Anno’

Time sceglie Greta Thunberg come ‘Persona dell’Anno’

Confindustria RadioTv conferma Siddi alla presidenza e rinnova gli organi direttivi. “Pronti alla sfida della TV 4.0; scelte coraggiose per accelerare la crescita”

Confindustria RadioTv conferma Siddi alla presidenza e rinnova gli organi direttivi. “Pronti alla sfida della TV 4.0; scelte coraggiose per accelerare la crescita”