- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Mattarella difende la libertà di stampa. Fnsi e Odg: non assisteremo in silenzio all’offensiva contro articolo 21

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ribadito l’importanza fondamentale della libertà di opinione in un paese che si voglia definire civile. Fnsi e l’Ordine dei Giornalisti hanno ringraziato il presidente e fatto sapere, tramite un comunicato, che non assisteranno in silenzio “a questa offensiva contro la libertà di informazione”.

[1]

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (Foto ANSA/UFFICIO STAMPA/PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA)

Il discorso di Mattarella in occasione dei trent’anni dell’agenzia di stampa Servizio Informazione Religiosa (Sir) [2], rilevano Fnsi e Odg [3], ricorda e difende i valori dell’articolo 21 della Costituzione, schierandosi a favore del pluralismo e della libertà di stampa. Una presa di posizione a favore dei diritti della stampa, arrivata il giorno dopo l’attacco del M5S contro il gruppo editoriale Gedi e il quotidiano Repubblica [4].

“Non assisteremo in silenzio a questa offensiva contro l’articolo 21 della Costituzione e contro la pluralità delle voci e, nelle prossime ore”, hanno scritto in una nota congiunta, “proporremo a tutte le parti sociali e a tutte le associazioni interessate alla tutela del diritto ad informare e ad essere informati di promuovere tutte le iniziative necessarie a contrastare un disegno intollerante e intollerabile”.