Intimidazioni contro la Novaya Gazeta russa, recapitate pecore ingabbiate davanti alla redazione

Intimidazioni contro la testata investigativa russa Novaya Gazeta, giornale spesso critico nei confronti del Cremlino. Il 29 ottobre sono state lasciate davanti alla sede della redazione nove pecore, rinchiuse dentro tre gabbie, con indosso una veste con la scritta ‘Stampa: Novaya Gazeta’.

“Hanno portato le gabbie con le pecore vive davanti all’entrata del nostro edificio”, ha detto la segretaria dell’ufficio stampa Nadezhda Prusenkova, che ha anche postato sui social delle foto per documentare il fatto.

Non è la prima volta che il giornale è bersaglio di atti di questo genere. Sempre nel mese di ottobre erano stati recapitati altri ‘regali intimidatori’, come una cesta contenente una testa di montone mozzata e una corona di fiori da funerale. La cesta era stata lasciata davanti all’edificio che ospita la redazione con un biglietto indirizzato al direttore e al reporter Denis Korotkov, che aveva già ricevuto minacce di morte.

La settimana antecedente l’ultimo messaggio intimidatorio, proprio Korotkov aveva pubblicato un reportage che avanzava l’ipotesi di legami tra il businessman amico intimo di Putin Yevgeny Prigozhin e una serie di omicidi su commissione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs: utile netto 2018 in crescita a 85,2 milioni; dal digitale il 16,7% dei ricavi. Dopo 10 anni torna al dividendo

Da Piero Angela a Bernard-Henri Lévy. Tutti i sostenitori della battaglia per la vita di Radio Radicale

Mediaset, Ps Berlusconi: dobbiamo cambiare passo, espandersi all’estero per crescere ancora