Anche la Cei contro il taglio ai contributi all’editoria. Don Maffeis: così si compromette la libertà d’informazione

La Cei, in occasione dei 30 anni di vita del Sir, dà voce alla preoccupazione “per la libertà d’informazione,
compromessa dall’annuncio della chiusura dei fondi di garanzia a  sostegno del pluralismo editoriale”.

Don Ivan Maffeis (foto Stefania Casellato)

Nella newsletter del giorno, don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, ricordando l’importante traguardo dell’agenzia dei Vescovi, sottolinea che “la gioia del compleanno convive con la preoccupazione per la libertà d’informazione, compromessa dall’annuncio della chiusura dei fondi di garanzia a sostegno del pluralismo editoriale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, obiettivo riforma di “grande respiro” in un sistema “efficiente, rigoroso, equo e libero”

Editoria, obiettivo riforma di “grande respiro” in un sistema “efficiente, rigoroso, equo e libero”

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Copyright, appello dal vicepresidente Ue Ansip: sostegno alla riforma. Testo diverso da quello di luglio: non è macchina da censura

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale

Rai: all’esame del Cda la riorganizzazione della Corporate e la nuova direzione generale