Tim: esclusiva a fondo americano Isquared su Persidera

Novità per Persidera. Tim ha concesso di trattare in esclusiva con il fondo infrastrutturale americano Isquared per la cessione dell’operatore di rete indipendente, in joint venture con Gedi. L’ad Amos Genish, con il comitato strategico al lavoro sul dossier, non è stato convinto dal rilancio migliorativo di Rai Way e ha deciso di proseguire in esclusiva con il fondo Usa la trattativa per la cessione della sua quota del 70%.

Isquared ha messo sul piatto 240 milioni di euro per il 100% della società mentre Rai Way era interessata solo all’infrastruttura di rete: l’Antitrust infatti le impedisce, possedendo già 5 mux, di acquisirne altri.
La telco pubblica, che inizialmente aveva offerto 200 milioni di euro (valorizzando quindi la società circa 300 milioni), ha rilanciato sulla sua stessa offerta, migliorandola del 10%, portandola a 217 milioni. Una proposta che aveva trovato favorevole Gedi che ora, in virtù del suo diritto di prelazione, ha due strade: trattare con Isquared per restare in jv oppure rilevare la quota di Tim allo stesso prezzo offerto dal fondo (circa 168 milioni) per poi concludere l’operazione con Rai Way, come nei desiderata, e provare a valorizzare meglio la partecipazione (anche se in due step, tenendosi i mux).

Il dossier Persidera, ricorda Ansa, era stato aperto nel 2017 quando l’Antitrust Ue aveva posto la cessione della partecipazione quale condizione vincolante per il via libera al controllo di fatto dei francesi di Vivendi su Tim. Quel vincolo non esiste più, ma Genish invece deve fare cassa in fretta per alleggerire il conto salato che Tim ha dovuto pagare per le frequenze 5G.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Copyright, sottosegretario Vacca (M5s): risposta sbagliata a giusto problema. Favorisce i grandi gruppi editoriali a discapito dei piccoli

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Cairo Communication: nel 2018 utile a 60,3 milioni, in crescita del 19,5%. Proposto dividendo a 0,14 euro

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano

Lucetta Scaraffia e la redazione di Donne Chiesa Mondo lasciano in blocco l’inserto mensile dell’Osservatore Romano