Marina Romoli Onlus e la biciletta protagoniste di Ridemood a Citylife

Ridemood, un evento per dare popolarita’ ‎e spirito familiare all’ Eicma, l’Esposizione Internazionale Ciclo, Motociclo e Accessori, che si terra’ a Fiera Milano-Rho dal 6 all’11 novembre, si e’ svolto oggi al CityLife Shopping District di Milano e nel parco circostante le tre torri firmate da Hadid, Isozaki e Libeskind con le sue piste ciclabili.‎

Marina Romoli presidente Associazione Romoli Onlus

Marina Romoli presidente Associazione Romoli Onlus

Una manifestazione dedicata allo sport e alla commemorazione della Vittoria della guerra del 15-18 , organizzata dall’associazione Sportivamente con il patrocinio del Comune di Milano, in cui la a bicicletta e’ stata protagonista di gare (come quella intitolata ‘della Vittoria’,dedicata alle biciclette a scatto fisso), esibizioni con testimonial famosi, anche se per i bambini e’ stato allestito un circuito dove girare su piccole motociclette per poi avere lezioni di educazione stradale dai Motofalchi della polizia locale milanese .
C’erano personaggi campioni di ciclismo e piloti, tra cui Vittorio Brumotti, eclettico campione di bike trial diventato famoso anche con le sue inchieste per Striscia la notizia, che fara’ tre esibizioni al giorno in fiera, il campione di motoclismo Marco Melandri, e il campione di ciclismo Alessandro Ballan‎.

Loredana Longo, Alessandro Ballan in secondo piano Vittorio Brunotti

Loredana Longo, Alessandro Ballan in secondo piano Vittorio Brunotti

Ma a dare un senso di valore umano ed etico all’evento e’ stata la presenza ‎di Marina Romoli e di Loredana Longo, presidente e vicepresidente della ‎Marina Romoli Onlus, un’ associazione per promuovere e finanziare la ricerca scientifica per la cura alla paralisi causata da lesioni croniche del midollo spinale e per aiutare economicamente giovani atleti invalidi a causa di incidenti stradali o per gravi infortuni subiti durante l’attività sportiva.

La onlus e’nata nel 2011 dopo che Marina Romoli, ciclista professionista poco più che ventenne, e’ stata travolta da un’automobile durante un allenamento su strada. Un incidente gravissivo il 1 giugno del 2010 e il giorno dopo compiva 22anni, che l’ha portata in fin di vita e come dice sua madre, Marisa Nuciari, ” non saremmo qui se non l’avessero portata al reparto di rianimazione del San Raffaele”. Un anno di coma da cui si è ‘ risvegliata il giorno del suo compleanno, operazioni di chirurgia maxillo- facciale per ricostruire il viso, e quasi un anno in una clinica per la riabilitazione, anche se per i danni subiti al midollo spinale e’ diventata paraplegica (cioè paralizzata dalla vita in giu’). Riprese le forze ha deciso di dare senso alla sua nuova vita accettando la proposta del presidente della sua squadra ciclistica, Maurizio Fabretto, che voleva fare un’ associazione dedicata a lei. Marina ha pensato che si doveva allargare il campo di intervento . Loredana Longo, che ha deciso di condividere la responsabilità dell’ onlus, ha una storia ugualmente tragica: a 17 anni, vittima di un incidente automobilistico, diventa paraplegica ed e’ costretta in carrozzella. Le due giovani donne, Marina si e’ laureata alla triennale in scienze tecniche psicologiche e si sta specializzando in neuro scienze cognitive con approfondimento in neuro psicologia, e Loredana laureata lavora in un’azienda di trasporti, hanno illuminato l’evento dell’Eicma ‎facendo capire quale forza e coraggio c’e’ dietro a certe istituzioni benefiche. Le migliaia di euro racconti in sette anni dall’Amr sono andati a finanziare ricercatori di cui si racconta dettagliatamente nel sito marinaromolionlus.org. L’ultima donazione, 50mila euro nel 2017 e lo stesso nel 2018, e’ andata a due università americane, la Case Western University e la Ohio State University, che collaborano a un progetto di ricerca supervisionato dal professore Jerry Silver e dal dottor Andrea Tedeschi.


‎Il presidente di Eicma, che quest’anno compie cento anni, Andrea Dell’Orto, annunciando l’iniziativa, aveva dichiarato che “attraverso questo evento inauguriamo un’intera settimana all’insegna della passione per le due ruote” sottolineando di voler portare Eicma “oltre i padiglioni fieristici”. E’ stata una scelta riuscita.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rassegne stampa: dopo la sentenza della ‘Corte’, Fieg e agenzie disponibili a tavolo-confronto

Rassegne stampa: dopo la sentenza della ‘Corte’, Fieg e agenzie disponibili a tavolo-confronto

Nuovo boom per le Azzurre del calcio: 2,8 milioni di spettatori e share del 23% per il match contro la Giamaica

Nuovo boom per le Azzurre del calcio: 2,8 milioni di spettatori e share del 23% per il match contro la Giamaica

Rcs, la Procura apre un’inchiesta sulla sede del Corriere in via Solferino a Milano

Rcs, la Procura apre un’inchiesta sulla sede del Corriere in via Solferino a Milano