Sofia Goggia atleta dell’anno Fisi

Sofia Goggia atleta dell’anno della Federazione italiana sport invernali per la seconda volta consecutiva. La 25enne bergamasca ha bissato il successo del 2017, scelta da tifosi e appassionati che hanno votato via mail incoronandola numero uno tra gli sportivi invernali italiani.

Sofia Goggia (Foto Ansa – EPA/ANDERS WIKLUND)

Goggia, ricorda una nota della Fisi, viena da una stagione di successi, coronata dall’oro olimpico in discesa a PyeongChang. Un trionfo storico, che prima di lei nessuna atleta italiana era stata in grado di ottenere. Sofia l’ha abbinato a tre vittorie (due in discesa, a Bad Kleinkirchheim e a Cortina, e una nel supergigante finale di Are) e nove podi complessivi in Coppa del mondo che l’hanno portata al quarto posto nella classifica generale, nonché alla conquista della Coppa del mondo di discesa davanti alla rivale Lindsey Vonn.

“Ricevere questo riconoscimento per il secondo anno di fila è un fatto che mi inorgoglisce tantissimo”, ha dichiarato Goggia. “Purtroppo quest’anno devo rimanere con il freno a mano tirato, però nel corso della mia carriera ho dimostrato di sapere uscire da situazioni anche più gravi. Si tratta solo di avere la pazienza di guarire rispettando bene i tempi di recupero, spero di poterlo fare per l’evento più importante della stagione, i Mondiali di Are”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Foa (Rai): Il Giro d’Italia è un momento di gioia e di unione nazionale; da connubio con Gazzetta un’emozione particolare

Foa (Rai): Il Giro d’Italia è un momento di gioia e di unione nazionale; da connubio con Gazzetta un’emozione particolare

Spadafora: “Non ci sono le condizioni per fermare il campionato”

Spadafora: “Non ci sono le condizioni per fermare il campionato”

Stanca, noiosa, vecchia e indebitata. Questi i problemi strutturali della Serie A secondo la Frankfurter Allgemeine

Stanca, noiosa, vecchia e indebitata. Questi i problemi strutturali della Serie A secondo la Frankfurter Allgemeine