Video: la classifica dell’audience in agosto. Giornali online e portali si contendono i primi posti (TABELLA)

Giornali online e portali si contendono i primi posti della classifica sull’audience online dei video, distaccando i siti dei broadcaster, che evidentemente non sanno ancora sfruttare in modo adeguato su Internet il loro grande patrimonio di contenuti.

La tabella, stilata sulla base dei dati di Audiweb Database di agosto, vede al primo posto Fanpage, il giornale online edito da Ciapeople MediaGroup e diretto da Francesco Piccinini, con 366mila utenti unici, seguito da Libero, il portale di Italiaonline (290mila). Al terzo e quarto posto i tre principali quotidiani italiani, Repubblica (289mila), Corriere della Sera (210mila) e la Gazzetta dello Sport (186mila). Al sesto posto l’altro portale del gruppo Italiaonline, Virgilio, seguito da 3BMeteo, un sito sulle previsioni del tempo che punta molto sui filmati in diretta.

(elaborazione su dati Audiweb)

All’ottavo posto troviamo il primo sito di un broadcaster, RaiPlay, il servizio multimediale della Rai, che propone in streaming e on demand molti programmi della tv pubblica e anche film, serie televisive, documentari e altro. Rai News, il sito d’informazione della Rai, è solo 19esimo; La7 è 24esima e il TgCom24 di Mediaset 29esimo.

Molto meglio fanno, per quanto riguarda la fruizione online di video, altri quotidiani, come Il Fatto, La Stampa, i giornali locali del gruppo Espresso che si piazzano dal nono all’undicesimo posto, seguiti da Giallozafferano, il sito di cucina di Mondadori con le sue mille video ricette, e dall’Huffington Post, il
quotidiano nativo digitale diretto da Lucia Annunziata.

La tabella, come si vede, non comprende solo i siti di informazione, ma tutti quelli di cui Audiweb rileva l’audience video mediante un tag evoluto, il Software Development Kit di Nielsen (in sigla SDK) inserito in ogni singolo filmato.

I siti indicati con un asterisco nella tabella – Fanpage, Il Fatto Quotidiano, La Stampa.it e Rai News – hanno inserito i tag SDK nei loro video durante il mese di luglio; in precedenza la loro audience video era rilevata solo parzialmente. Si spiegano così gli incrementi notevolissimi dell’audience di questi siti tra luglio e agosto (quarta colonna della tabella).

Un dato interessante è quello sulle video views, il numero di video visti dagli utenti nel giorno medio (secondo la metodologia di Audiweb non occorre che il video sia visto fino alla fine, basta che sia aperto per essere conteggiato). I portali hanno gli stessi utenti unici di alcuni giornali online ma molte più video
views. Libero ad esempio ne ha oltre 4 milioni: cinque volte più di Repubblica, pur avendo circa 290mila utenti unici, come il sito del giornale diretto da Mario Calabresi. La spiegazione sta nel fatto che i quotidiano pubblicano soprattutto video di attualità, mentre i portali prediligono quelli di tipo virale, che sono un po’ come le ciliegie: quando se ne assaggia una non si riesce a smettere. Come confermano i dati sul tempo speso dagli utenti a guardare i video (ultima colonna): 15 minuti in media al giorno nel caso di Libero, contro i 2 minuti circa di Repubblica e Fanpage.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Online 42,7 milioni di italiani a settembre. Audiweb: 3 su 4 si connettono da mobile. Tempo medio quasi 3 ore

Classifica dell’informazione online (comScore): a settembre Citynews sorpassa Repubblica e balza al primo posto

La nuova classifica dell’informazione online (Audiweb 2.0): ad agosto utenti in calo per quasi tutti i siti – TABELLA