Ok della Commissione europea al matrimonio Disney-Fox. Ma senza 6 canali

La Commissione Ue ha approvato l’acquisizione di parti della Fox da parte della Disney, a condizione che vengano rispettati tutti gli impegni sottoscritti da Disney. Nello spazio economico europeo le due major di Hollywood sono fornitori di contenuti audiovisivi e canali tv a distributori e broadcaster.

Nella foto, da sinistra il ceo di Walt Disney Bob Iger e Rupert Murdoch (Foto Ansa – EPA/THE WALT DISNEY COMPANY)

Sulla fornitura all’ingrosso di canali, Bruxelles aveva rilevato che la transazione avrebbe eliminato la concorrenza tra due grandi fornitori di ‘canali fattuali’, cioè quelli che trasmettono documentari, programmi scientifici come National Geographic channel e History channel.

Per superare i dubbi Ue Disney si è impegnata a dismettere tutti i canali fattuali che controlla nello spazio Ue: A+E Television Networks, History, H2, Crime & Investigation, Blaze e Lifetime. L’impegno, spiega Bruxelles, rimuove completamente la sovrapposizione tra le attività di Fox e Disney.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Fnsi chiede chiarezza sul futuro della Gazzetta del Mezzogiorno: Giornalisti meritano certezze, il sindacato è al loro fianco

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup

Gaetano Miccicchè si è dimesso dal Consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup

#TOKYO2020: IL MEGLIO DELL’ITALIA OLIMPICA, DAY 4 – IL VIDEO DI EUROSPORT

#TOKYO2020: IL MEGLIO DELL’ITALIA OLIMPICA, DAY 4 – IL VIDEO DI EUROSPORT