I Medici cala, Sky sul podio, Conte ‘perde’ con Corona ma batte Magalli. Le Iene spengono le maratone

Il grande calcio incombeva e sono successe cose in parte inattese. E’ calato ancora il kolossal di qualità, ha fatto meglio del solito la soap spagnola dalle mille vite.

Ieri ‘I Medici 2’ si è attestata a 3,9 milioni ed il 16,5%, soffrendo la concorrenza della Champions League su Sky. Che invece non ha sortito effetto su ‘Il Segreto’, che su Rete 4 è salito a 1,627 milioni di spettatori ed il 6,8% di share, collocandosi molto più in alto del solito in graduatoria.

Ma andiamo per ordine. Combattute e conclusesi entrambi con un pareggio per uno a uno, Inter-Barcellona e Napoli-Psg hanno portato a casa – assieme al resto dei match del turno serale – oltre 2,3 milioni di spettatori e l’8,9% di share.

Dietro la fiction ed il calcio hanno corso appaiati il film su Canale 5 (‘Vacanze ai Caraibi’ a 1,949 milioni e 8,3%) ed una buona puntata de ‘Le Iene Show’ (1,844 milioni e 9,9%), dominante dopo le 24.00.

Subito dietro i primi è arrivato Amadeus, con 1,6 milioni ed il 7,6% su Rai2 con ‘Stasera Tutto è possibile’, precedendo i due talk d’informazione, inevitabilmente compressi dalle partite.

Sfoderando una puntata ricca di ospiti importanti – aprendo con il debutto televisivo da premier di Giuseppe Conte e poi avendo in scaletta tra gli altri anche Gherardo Colombo e Mario Monti – ‘DiMartedì’ ha raccolto 1,454 milioni di spettatori ed il 6,4%. Il passaggio del capo del governo ha avuto un seguito crescente, raggiungendo quota 2,2 milioni di spettatori e l’8% di share quando c’è stato l’intervallo del torneo continentale per club.

Con un mix di ospiti più ristretto e decisamente più pop (il solito Mauro Corona e poi Giancarlo Magalli, Antonio Maria Rinaldi, Carlo Calenda, Ezio Mauro tra gli altri), si è difesa bene Bianca Berlinguer. ‘#Cartabianca’, infatti, è rimasto stabile a 1,2 milioni ed il 5,33%, dominando in avvio sul programma rivale con lo scrittore alpinista in collegamento.

In access – nonostante la Champions League incombente- gli equilibri dei talk d’informazione sono rimasti immutati. Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Raffaele Cantone, Andrea Scanzi ed Alessandro Sallusti ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 1,868 milioni di spettatori e 7,22%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Antonio Maria Rinaldi, Roberto D’Agostino, Giorgio Mulè e Debora Serracchiani ospiti di Barbara Palombelli, ha conquistato 972mila spettatori e il 3,89% con la prima parte e 1,070 milioni di spettatori e il 4,1% con la seconda parte.

In nottata non hanno funzionato granché gli speciali dedicati alle elezioni americane di ‘midterm’. Ha dominato la fascia, infatti, la parte finale de ‘Le Iene’. Porta a porta, con Bruno Vespa che prima di passare sugli States e Donald Trump ha parlato del clima impazzito, ha conquistato 1,144 milioni di spettatori e 10,22% nella prima parte e 465mila spettatori e l’8,85% nella seconda parte.

Bene ha fatto Nicola Porro su Canale 5, che è tornato sul caso Salvini-Isoardi: ‘Matrix’, ha conquistato 559 mila spettatori e il 7,58% di share.

Mentre non ha fatto sfracelli, stavolta, lo speciale del TgLa7 (per #MaratonaMentana 402mila e 6%).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Rai, sì vigilanza a risoluzione M5S su incompatibilità doppio incarico Foa

Rai, sì vigilanza a risoluzione M5S su incompatibilità doppio incarico Foa

Inpgi, Crimi: risanamento o commissariamento. Allargando la platea naturale fine per l’Ordine dei giornalisti

Inpgi, Crimi: risanamento o commissariamento. Allargando la platea naturale fine per l’Ordine dei giornalisti