Coni, alle 13 Giorgetti incontra Malagò. “La riforma del Coni sarà inserita nella legge di bilancio” approvata entro l’anno

Giancarlo Giorgetti,  sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, alle 13 incontrerà il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Al centro dell’incontro la riforma del Coni  che “sara´ inserita nella legge di bilancio”, che sarà approvata entro la fine dell’anno”, come ribadito da Giorgetti a Prima Comunicazione, che a fine mese pubblichera´ una sua lunga intervista ad apertura de “Il Grande libro dello Sport 2019”.

Il “pacchetto sportivo” nella legge di bilancio comprendera´anche il capitolo grandi eventi e il bonus Sport, “una grandissima misura” per il sottosegretario, che precisa: “Il bonus rispetto a quello introdotto dal precedente esecutivo si apre alle realta´ minori, comprendendo anche il finanziamento per opere di ordinaria amministrazione. Quindi accessibile anche alle palestre che so, che devono rifare gli spogliatoi o ridipingere le pareti…”. E poi aggiunge: “Sotto il profilo finanziario i fondi sono raddoppiati rispetto l´anno scorso, spero che me lo lasceranno fare…”.

Per quanto riguarda infine il dl sulla giustizia sportiva, Giorgetti conferma che il provvedimento sara´ inserito nel dl fiscale, sottoforma di emendamento del governo, e sara´ quindi approvato con il via libera a quest´ultimo.

Giancarlo Giorgetti (Foto Ansa/ANGELO CARCONI)

Giorgetti: in arrivo “imprese sportive” e norme semplificate per professionisti dello sport. Saranno in un collegato alla l.bilancio. “Lega Pro deve tornare a semiprofessionismo, cosi´ non regge”

Non ci sara´ solo la riforma dei procuratori sportivi nel collegato alla legge di bilancio da approvare entro la primavera 2019, ma anche novita´ per il mondo del semiprofessionismo e per le piccole realta´, come l´istituzione delle “imprese sportive” e il riconoscimento e la normazione dei “professionisti dello sport”. Una dimensione “dove puo´ inserirsi il mondo del semiprofessionismo, che deve tornare nel calcio, penso alla Lega Pro, perche´ il professionismo fino a quel livello non e´ in grado di reggere”. Prosegue  il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti nell’intervista a Prima  in occasione  del lancio de “Il Grande libro dello Sport 2019”.

Nel collegato alla manovra sara´ inserita dunque la costituzione delle cosiddette imprese sportive, “che si collocano a meta´ strada tra l´associazionismo sportivo dilettantistico e le grandi societa´”, pensate per quelle “piccole realta´ che vogliono darsi una dimensione aziendale”. Ma ci sara´ anche la definizione e il riconoscimento giuridico della figura del professionista sportivo (istruttori, tecnici e cosi´ via che operano per conto proprio), con l´introduzione di una flat tax al 15% sul modello delle norme contenute nel dl fiscale, con burocrazia e contabilita´semplificate, per dare riconoscimento di diritti e tutele, a cominciare da quelle previdenziali, a queste figure finora gravemente penalizzate.

Giorgetti: dopo Coni via riforma procuratori, sara´ in collegato l.bilancio. “Serve provvedimento serio e rigoroso”. Ok entro primavera.

Dopo la riforma del Coni il governo mette mano al mondo dei procuratori sportivi ed annuncia un “provvedimento serio e rigoroso” per regolare questo fenomeno, con un pacchetto di nuove norme che verranno inserite sottoforma di delega in un collegato alla legge di bilancio, da approvare entro la primavera del 2019″. E´ quanto ha dichiarato ancora il sottosegretario Giorgetti a Prima per “Il Grande libro dello Sport 2019”.

“Obiettivo del governo e´ normare l ´attivita´ dei procuratori sportivi circoscrivendo la rappresentanza a una sola delle parti in causa, evitando contrapposizioni e conflitti di interessi che ad oggi caratterizzano molti casi. Ma servira´ anche mettere a punto maggiori controlli sui flussi finanziari. “Abbiamo trovato anche i meccanismi” ha osservato Giorgetti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Debutta il nuovo sito del Sole 24 Ore. Cerbone: punto di partenza dell’evoluzione digitale del Gruppo

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

Stretta di Whatsapp sui messaggi automatizzati: da dicembre a rischio stop anche le newsletter dagli editori

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli

A Publicis la gara creativa per Mulino Bianco. I biscotti di Barilla per i leoni di Bertelli