Pizzofalcone finisce col botto, GfVip regge, Ranucci su con gli integratori. Ok Salvini Alla Lavagna

Questione di numeri, ma non solo. I meter ed i social dicono che il giallo poliziesco napoletano con Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini meriterebbe una terza stagione, ma non è ancora sicuro che si farà. Il finale della seconda, con un bomba che nell’ultimo frame dell’ultima puntata scoppia davanti al ristorante in cui tutti i protagonisti della storia stanno pranzando e festeggiando, lascia comunque aperte tutte le possibilità.

Ieri, all’ultimo confronto negli ascolti con il ‘Gf Vip’, ‘I Bastardi di Pizzofalcone’ – che aveva vinto nettamente tutte le altre sfide – è cresciuto ancora di trecentomila spettatori, a quota 5,5 milioni con il 23,4% di share. Ma le prestazioni ‘straordinarie’ dell’ammiraglia pubblica non hanno inciso su quelle ordinarie di Canale 5.

Ilary Blasi e Alfonso Signorini sono rimasti ai livelli di sette giorni prima (3,769 milioni ed il 20,88%) e sostanzialmente immutato è rimasto anche il distacco tra le due trasmissioni anche se si considera la fase in cui sono state in onda in contemporanea: Rai1 a 5,494 milioni e il 23,43% e Canale 5 a 4,326 milioni e il 18,45%.

Altro dato interessante, ha conquistato terreno la terza rete. ‘Report’ – con l’inchiesta siciliana sull’ambiguo paladino dell’antimafia, Antonello Montante, l’approfondimento sull’utilità di certi integratori energetici, e la ricognizione sui luoghi fisici e virtuali in cui vengono salvate le infinite masse d’informazione che vengono prodotto ogni giorno, ha riscosso ben 1,9 milioni di spettatori e il 7,67%, con Sigfrido Ranucci che così ha portato a casa la seconda prestazione stagionale. ‘Report’ ha viaggiato vicino al 7% con l’inchiesta siciliana, ha fatto un picco del 9,3% con gli integratori, è calato un po’ con i big data da archiviare. Dietro le prime tre proposte, c’è stato una sorta di baratro. Su Italia1 il film action ‘Transporter Legacy’ ha conquistato 1,245 milioni di spettatori e il 5,1%. I telefilm di Rai2 sono arrivati non troppo staccati (‘Criminal Minds’ a 1 milione e 4,3% nella media dei tre episodi).

Sono finite in fondo al tunnel invece Rete4 (‘Quarta Repubblica’ è calato a 684mila e 3,6%) ed il telefilm su La7 (‘Body of Proof’ a 373mila e 1,9%). Nicola Porro continua a provarle tutte ma senza successo. Ieri ha alternato tre o quattro temi e varie ronde di ospiti, riuscendo ad avvicinare il 5% di share solo nel finale notturno.

Le ambasce di Rete 4 non mutano troppo di natura e intensità in access. Anche ieri Lilli Gruber ha doppiato Barbara Palombelli.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Andrea Scanzi, Silvia Sciorilli Borrelli, Patrizia Ghiazza e Alessandro Barbano da Lilli Gruber, ha avuto 2,130 milioni di spettatori e l’8%. Nella stessa fascia ha esordito bene sulla terza rete Alla Lavagna, con Matteo Salvini ieri alle prese con i giovani scolari (1,6 milioni e 6,4%).

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Giulio Sapelli, Lele Mora, Lucia Borgonzoni, Luigi Marattin, Maria Teresa Meli tra gli ospiti, ha avuto 1,163 milioni di spettatori e il 4,58% di share e poi 1,034milioni e 3,9%.

In seconda serata c’è stata la consueta esondazione del ‘GFVip’, che ha raggiunto il 33% di share nel finale, lasciando seccamente distanti ‘Che Fuori tempo che fa’ su Rai1, ‘Tiki Taka’ su Italia 1 e ‘Linea Notte’ sulla terza rete.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Boom su Canale5 per Temptation Island, con più di 3,5 milioni di spettatori. Nel pomeriggio bene diretta olimpica su Rai2

Boom su Canale5 per Temptation Island, con più di 3,5 milioni di spettatori. Nel pomeriggio bene diretta olimpica su Rai2

Maximo Ibarra si dimette da ceo Kpn

Maximo Ibarra si dimette da ceo Kpn

Accordo Aie-Abi per promuovere il dialogo tra editoria libraria, banche e intermediari finanziari

Accordo Aie-Abi per promuovere il dialogo tra editoria libraria, banche e intermediari finanziari