Dentsu Aegis Network: Jerry Buhlmann lascia, Tim Andree è il nuovo ceo

Nuovo capo mondiale, da gennaio 2019, in Dentsu Aegis Network. Continua la fase delle successioni storiche nelle grandi holding della comunicazione. Ha iniziato Publicis più di un anno e mezzo fa promuovendo il delfino Arthur Sadoun al posto del mitologico Maurice Levy. Poi c’è stato il più drammatico e contrastato passaggio di consegne di Wpp, con l’uscita del fondatore Martin Sorrell e l’incarico differito al pupillo Mark Read. Quindi è arrivato l’annuncio della fine programmata, ma non ancora determinata esattamente, dell’era di Michael Roth a Interpublic. Ebbene, ha risolto la querelle rapidamente Dentsu Aegis Network. Il ceo Jerry Buhlmann lascerà l’incarico a fine anno a Tim Andree, attuale presidente esecutivo di Dentsu Aegis Network ed executive VP di Dentsu Inc.

Jerry Buhlmann e Tim Andree

Jerry Buhlmann e Tim Andree

Buhlmann era entrato a far parte di Aegis Group nel 1999, diventandone ceo nel 2010. Quando i giapponesi di Dentsu avevano acquisito Aegis Group nel 2013, Buhlmann – che rimarrà consulente del gruppo per l’intero 2019 – era diventato il capo della nuova creatura, Dentsu Aegis Network.

“La sua guida e la sua leadership hanno fatto sì che l’acquisizione di Aegis Group da parte di Dentsu abbia avuto un successo eccezionale. Dentsu Aegis Network è oggi un gruppo di servizi di marketing globale altamente integrato e altamente competitivo” ha commentato su Buhlmann il grande capo di Dentsu Inc., Toshihiro Yamamoto. Andree, che è entrato a far parte di Dentsu nel 2006, è ritenuta la persona giusta per continuare sulla stessa strada. “Ha guidato la globalizzazione di Dentsu Group e ha una profonda comprensione della proposta di mercato, della cultura e dei valori del business” ha sottolineato Yamamoto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Auditel arriva la rilevazione dei device mobili. In Italia più di 112 milioni di schermi possono accedere a contenuti video o tv

Auditel arriva la rilevazione dei device mobili. In Italia più di 112 milioni di schermi possono accedere a contenuti video o tv

Inpgi, Crimi: M5S non vuole commissariamento; ipotesi passaggio ammortizzatori sociali all’Inps

Inpgi, Crimi: M5S non vuole commissariamento; ipotesi passaggio ammortizzatori sociali all’Inps

Condè Nast vende W a Future Media Group. Sara Moonves sostituisce alla direzione Stefano Tonchi

Condè Nast vende W a Future Media Group. Sara Moonves sostituisce alla direzione Stefano Tonchi