Vince il film di Rai1, Coliandro come Schiavone, col ‘Salvini contro tutti’ Costanzo stacca Vespa

E’ stata molto più equilibrata la gara degli ascolti tv, ieri, senza il calcio della Champions League, in una serata caratterizzata dall’esordio dell’‘Ispettore Coliandro’ su Rai2, ma anche dal passaggio di Fabrizio Corona su Rete4 e da quello di Matteo Salvini al ‘Maurizio Costanzo Show’.  Sette giorni prima più di un terzo della platea tv aveva guardato la massima competizione per club, trasmessa in chiaro e a pagamento. Senza questo fattore ‘c’ estremamente destabilizzante, ieri erano tante le proposte generaliste che potevano cercare di sfruttare l’opportunità.

I numeri di Auditel dicono che ha vinto in prima serata su Rai1 la pellicola in prima tv ‘Il ponte delle spie’ (3,243 milioni e 15,3%) con Tom Hanks protagonista.

Su Rai2 ‘L’Ispettore Coliandro’ ha fatto molto bene, esordendo a 2,471 milioni di spettatori ed il 10,9% di share. Un buon risultato, che gli è valso il terzo gradino del podio e che è stato in linea con quelli riscossi da Rocco Schiavone nella stessa collocazione (sette giorni prima a 2,689 milioni e 11,2%, ma con la puntata finale).

Su Rai3 è cresciuta molto Federica Sciarelli con ‘Chi l’ha visto?’ (2,5 milioni e 11,8%), conquistando il secondo gradino del podio.

Mentre su Canale5 ha fatto male la commedia ‘Matrimonio a Parigi’ (2,462 milioni e 11,13%).

Sempre in tema film, su Italia1 ‘Harry Potter e l’ordine della Fenice’ si è attestato a 1,653 milioni e 8,2%, andando forte con il finale.

C’era molta attesa per la nuova puntata di ‘CR4-La Repubblica delle donne’. Senza la concorrenza di CR7, e con ospiti Fabrizio Corona, Carlo Verdone e Giorgio Mastrota, Piero Chiambretti è arrivato a 905mila spettatori ed il 4,7%. Sette giorni prima la puntata con Asia Argento aveva prodotto 933mila spettatori e il 4,4%. Su La7, infine, la puntata di ‘Atlantide’ dedicata alla tragedia della Moby Prince ha conquistato 472mila spettatori e il 2,7%.  Sempre in prima

In seconda serata, terminata la lunga e tesa pellicola in prima visione sull’ammiraglia pubblica, è passata al comando il film di Italia1. Dalle 24.10 in poi ha dominato Maurizio Costanzo (13,2%) con a teatro, oltre che il vicepremier leghista, anche Flavio Briatore, Roberto D’Agostino, Mario Giordano, ha sbaragliato la concorrenza di Bruno Vespa (9,5% per ‘Porta a Porta’).

 

In access prime time questi gli equilibri degli ascolti: su Canale 5 ‘Striscia la Notizia’ (18,5%) ha perso il confronto con ‘I Soliti Ignoti’ (20,12% su Rai1).

Nella sfida dei format innovativi, su Rai Due ‘Quelli che dopo il tg’ ha avuto 1,368 milioni e 5,3%, mentre su Rai3 per ‘Alla Lavagna’ con Milena Gabanelli in aula con i ragazzini, ha raccolto 1,5 milioni e 6,26% di share.

Nessuna novità sul fronte informazione. Su La7 ‘Otto e mezzo’ ha totalizzato 1,955 milioni di spettatori e 7,72% di share con Elisabetta Gualmini, Marco Damilano e Franco Bechis ospiti di Lilli Gruber.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ è arrivata a 1,130 milioni e il 4,5% con Vittorio Sgarbi, Federico Rampini, Antonio Maria Rinaldi, Alessandro Cattaneo, Giuliano Cazzola ospiti di Barbara Palombelli.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai: domani in Vigilanza il voto su Foa. Lega e M5S divisi, si va verso l’ok alla risoluzione contro il doppio incarico

Rai: domani in Vigilanza il voto su Foa. Lega e M5S divisi, si va verso l’ok alla risoluzione contro il doppio incarico

Inpgi: 147 milioni di euro di disavanzo, in cinque anni persi 3mila posti. Macelloni: male la gestione principale dei giornalisti

Inpgi: 147 milioni di euro di disavanzo, in cinque anni persi 3mila posti. Macelloni: male la gestione principale dei giornalisti

Facebook lancia la criptovaluta Libra. Zuckerberg: sicurezza pagamenti anche senza conto in banca

Facebook lancia la criptovaluta Libra. Zuckerberg: sicurezza pagamenti anche senza conto in banca