I cinque spot pubblicitari più popolari su YouTube a ottobre

Youtube ha svelato la top 5 dei video pubblicitari più popolari nel mese di ottobre. Al primo posto si posiziona il video di Apple dedicato all’iPhone XS, con i soggetti fotografati dagli utenti che, dopo lo scatto, diventano giganti.

Seconda piazza per #StopHairShaming, video, con protagonista Chiara Ferragni, che Pantene dedica alle etichette sull’aspetto esteriore delle persone. Chiude il podio  #HumanSpirit di Amaro Montenegro.

Al quarto posto ‘Ci pensa Cookeo’, il tutorial con cui Moulinex Italia presenta la modalità “ricette” del suo robot Cookeo. Chiude la cinquina J’adore the New Absolu, cortometraggio Dior interpretato da Charlize Theron.

La classifica è stata determinata utilizzando alcuni dei segnali di gradimento più significativi espressi dagli utenti su YouTube tra cui: il numero di visualizzazioni nel nostro Paese, la percentuale di visualizzazione di ciascuna pubblicità e il rapporto tra visualizzazioni organiche e visualizzazioni a pagamento.

1 – iPhone XS – Grandi scatti – Apple di Apple Italia

2 – Chiara Ferragni per Pantene | #StopHairShaming di Capelli Pantene (Agenzia media: Dentsu; Agenzia creativa: Grey)

3 – #HumanSpirit | 30″ Chess di Amaro Montenegro (Agenzia Media: Wavemaker; Agenzia creativa: Armando Testa)

4 – Ci pensa Cookeo – Tutorial polpette – Modalità “ricette” di Moulinex Italia

5 – J’adore the New Absolu – The film di Christian Dior (Agenzia Media: Carat Luxury)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usigrai, in Rai sembra ci siano due aziende; inaccettabile che la direttrice di Rai1 consideri editore il Governo

Usigrai, in Rai sembra ci siano due aziende; inaccettabile che la direttrice di Rai1 consideri editore il Governo

Radio Radicale, Crimi: i 3 milioni in più concessi per 2019 peseranno su riparto del fondo pluralismo

Radio Radicale, Crimi: i 3 milioni in più concessi per 2019 peseranno su riparto del fondo pluralismo

Garante Privacy su criptovaluta Facebook: così i big del web diventano stati-padroni, no a monarchie digitali

Garante Privacy su criptovaluta Facebook: così i big del web diventano stati-padroni, no a monarchie digitali