Giornalisti lombardi, il bollino 2019 sarà digitale. E la posta elettronica certificata gratis

“Il 2019 sarà l’anno in cui vareremo la rivoluzione digitale dell’ufficio, tutta tesa a fornire servizi migliori e a semplificare le attività (obbligatorie per legge) che riguardano la nostra comunità”. A scriverlo Alessandro Galimberti, presidente Ordine giornalisti della Lombardia in una comunicazione agli iscritti. “Da gennaio introdurremo due novità epocali”, prosegue: “Il bollino digitale che sarà scaricabile dal sito e che andrà a sostituire quello fisico fino a oggi inviato e distribuito dai nostri uffici; la fornitura, totalmente a nostra cura, della Pec digitale sul dominio www.giornalistilombardia.it”.

Il bollino “fisico” dell’Odg lombardia

Le due novità, spiega l’Odg lombardo, permetteranno di eliminare le comunicazioni postali cartacee, “evitando agli iscritti i problemi di ricezione e mettendoci definitivamente in regola con la legge sulla Pec in vigore dal 2009 – Dl 185/2008, convertito nella legge 2/2009, articolo 16 – in gran parte finora evasa, e all’ufficio di ottimizzare il servizio conseguendo peraltro notevoli risparmi di tempo e di denaro”.

Gli uffici dell’ordine gestiranno interamente e gratuitamente la procedura Pec (iscrizione, modificazioni, cancellazioni) ma la titolarità della casella resta in capo al singolo iscritto. Le notifiche e le comunicazioni via Pec sostituiranno integralmente quelle postali e cartacee.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La rivista ‘San Francesco’ compie 100 anni e festeggia con una serie di eventi dedicati alla comunicazione e alla figura del Santo

La rivista ‘San Francesco’ compie 100 anni e festeggia con una serie di eventi dedicati alla comunicazione e alla figura del Santo

Gradimento quasi all’unanimità per Fiorenza Sarzanini, neo vice direttore al Corriere della Sera

Gradimento quasi all’unanimità per Fiorenza Sarzanini, neo vice direttore al Corriere della Sera

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch