Alg ricorre contro Mondadori e La Verità per la cessione di Panorama: condotta antisindacale

L’Associazione lombarda dei giornalisti (Alg) ha depositato il ricorso ex art. 28 Statuto dei Lavoratori, condotta antisindacale, contro le società editrici Mondadori e La Verità per la cessione della testata Panorama e dei suoi 24 giornalisti.

“Non è possibile eludere la legge sul trasferimento di ramo d’azienda costringendo i lavoratori a tagliarsi lo stipendio appena prima di essere ceduti”, scrive il sindacato. “Una vera e propria vendita ai saldi, che stravolge lo spirito della norma, creata a tutela dei lavoratori i quali devono passare da una società all’altra mantenendo intatti i loro diritti e il loro stipendio”.

“La norma sul trasferimento di ramo d’azienda prevede che il sindacato possa chiedere e abbia chiare tutte le condizioni del trasferimento per assicurarsi che il lavoratore venga garantito in pieno. Così non è stato per il tavolo Mondadori/La Verità”.

“Queste clausole, come Alg e Fnsi hanno denunciato fin dall’inizio della procedura, non potevano non essere ufficializzate: o da subito o nel corso degli incontri formali. Cosa che, al contrario, conclude l’Alg, non è mai avvenuta. Clausole fondamentali per permettere una corretta valutazione a tutela dei lavoratori”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Draghi sulla Superlega: preservare le competizioni nazionali; tutelare i valori meritocratici e la funzione sociale dello sport

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Boom libri nel primo trimestre 2021, vendite su del 26,6%. Il canale dell’online raggiunge il +45%. Levi: Fondamentale il sostegno del pubblico

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda

Sette top manager su 10 sono social, il 23% è inattivo. De Meo, Alverà e Alessandri top LinkedIn, presidenti Serie A su Twitter. Instagram per la moda