Protocollo d’intesa tra Credito Sportivo e Aci

Accordo tra l’Automobile Club d’Italia (Aci) e l’Istituto per il Credito Sportivo. La collaborazione, formalizzata presso la sede centrale dell’Automobile Club d’Italia, è stata ratificata con la firma di un protocollo d’intesa tra i due presidenti con il quale le parti definiscono la migliore strategia per una capillare, trasparente e sistematica diffusione di prodotti e iniziative, appositamente sviluppati da Ics.

 

“L’accordo firmato oggi testimonia la ferma volontà dell’Ics di sostenere l’Aci e il suo percorso di costante sviluppo che, oltre alla dimensione sportiva, consente di incidere anche su quella etica e valoriale, con risvolti sociali ed educativi di grande rilevanza”, ha dichiarato il presidente del Credito Sportivo, Andrea Abodi, ribadendo la convinzione che “la crescita del movimento automobilistico sportivo italiano non passi solo ed esclusivamente attraverso il miglioramento quali-quantitativo degli impianti, ma anche dalle infrastrutture immateriali: la formazione, l’informazione e l’educazione stradale”.

“Abbiamo la convinzione, condivisa con il presidente Angelo Sticchi Damiani, ha aggiunto Abodi, che gli investimenti fatti nella direzione dell’attenzione al profilo culturale nel senso più ampio del termine, che insieme allo sport rappresenta la doppia vocazione della nostra banca, sia la principale strada da percorrere per costruire un futuro solido sia dello sport, che nella società civile”.

Secondo il presidente Aci, Angelo Sticchi Damiani, “l’intesa favorisce l’evoluzione dello sport motoristico nell’ottica di una sempre maggiore spettacolarità, sicurezza e sostenibilità delle corse supportando lo sviluppo di nuovi impianti sportivi che si pongano sul territorio anche come centri polifunzionali di promozione ed educazione alla sicurezza stradale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

McLaren acquista il 50% della Bahrain-Merida di Nibali

Sky lascia il ciclismo a fine 2019. La squadra di Froome: “come saprete, ci sono stati molti cambiamenti in Sky”

Rugby, Guinness main sponsor del Sei Nazioni