Luxottica, Zenith vince la gara media globale. Hub in Italia

Dopo quello Ferrero – e con in ballo ancora Unicredit – si conclude un altro importante pitch globale di un grande cliente italiano. Zenith, l’agenzia media che ha come ceo globale Vittorio Bonori, e come ceo nazionale, da qualche settimana, Andrea Di Fonzo, si è aggiudicata la gara media che metteva in palio circa 100 milioni di budget (tre in Italia) in giro per il mondo. Nel nostro Paese si situerà anche l’hub in supporto al gigante mondiale degli occhiali. Alla consultazione hanno partecipato anche GroupM (Wavemaker) e Dentsu Aegis (Carat).

L’azienda di Leonardo Del Vecchio ha in portfolio brand come Ray-Ban, Oakley, Vogue Eyewear, Persol, Oliver Peoples e Alain Mikli, e licenze per Giorgio Armani, Burberry, Bulgari, Chanel, Dolce&Gabbana, Michael Kors, Prada, Ralph Lauren, Tiffany & Co., Versace e Valentino.

Sede Luxottica a Milano (Foto Ansa / uff. st. Luxottica)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”