Volkswagen punta sul digitale per diventare leader della mobilità del futuro

Nuova strategia marketing globale per Volkswagen. Ad annunciare l’esito della gara creativa globale e le novità del piano 2020 in una conference call è stato Jochen Sengpiehl, chief marketing officer Volkswagen Passenger Cars.

Jochen Sengpiehl, Chief Marketing Officer Global VW

Si tratta, ha spiegato di un una “fase di transizione” verso un nuovo business model da raggiungere entro il 2022. Mantenendo inalterato il budget media a 1,5 miliardi di euro, la casa di Wolfsburg passa da quaranta agenzie creative di rifiremento a tre, con sedi (denominate “Powerhouses”) nelle quattro città di Berlino, New York, San Paolo e Pechino. La scelta, dopo un’attenta fase di selezione e di analisi dei costi, è caduta su Omnicom per l’Europa (a cui si aggiungono Russia, India, Australia e Sud Africa) e il Sud America (Argentina e Brasile), Wpp per il Nord America (Usa, Canada e Messico) e la sudcoreana Cheil per la Cina.

Il nuovo impianto strategico sarà a regime nel 2019. L’obiettivo, ha spiegato Sengpiehl, una comunicazione più agile e centralizzata per accompagnare la transizione del gruppo da “affermato produttore di automobili” a “leader della mobilità del futuro e digitale“.

Il “valore aggiunto del nuovo modello sarà quello di comunicare direttamente con il cliente”, ha spiegato Sengpiehl. E ciò grazie anche al supporto di un rinnovato brand design (“più giovane, moderno e digitale”), più contenuti digitali per le campagne (“il digitale crescerà fino a rappresentare il 50%” del media mix entro il 2020) e nuovi siti internet per incrementare di 300mila utenti l’anno il traffico online.

Rimanendo inalterato il budget, affidato a Phd l’anno scorso, Volkswagen punta a un incremento del 30% dell’efficacia dell’attività di marketing.

Come funzionano le Powerhouses Voilkswagen

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto