Brexit:Turner presenta richiesta di licenza di trasmissione per 6 canali tv internazionali in Germania

In occasione dell’attuale discussione riguardo al ‘no deal’ sulla Brexit, le emittenti internazionali si sono mosse per prevenire il rischio di invalidazione delle licenze di trasmissione in Europa, presentando rischieste di permessi di trasmissione in nazioni europee al di fuori del Regno Unito. E’ con gli stessi intenti che Turner Broadcasting System Deutschland, ha fatto domanda di acquisizione alla Bavarian Media Authority (Blm) per 6 licenze di trasmissione per canali tv internazionali.

Un portavoce della Turner Broadcasting System Deutschland ha confermato le domande di licenza a Broadband Tv News, aggiungendo che sono state presentate nel contesto delle attuali negoziazioni della Brexit. “Vogliamo essere preparati per ogni evenienza”, ha concluso. Il portavoce ha sottolineato, inoltre, che Londra rimarrebbe in ogni caso il principale hub europeo del Turner Broadcasting System.

I canali coperti dalla licenza sarebbero  Tcm Ireland/Malta, Tcm Greece, Tcm France, Wbtv France, Tnt Poland and Tnt Romania.

Oltre 500 canali pan-europei attualmente usano licenze di trasmissione concesse dal regolatore britannico Ofcom ed il Regno Unito è l’hub più rilevante per i canali Tv lineari e servizi on-demand che coinvolgono altre nazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini