Brexit:Turner presenta richiesta di licenza di trasmissione per 6 canali tv internazionali in Germania

In occasione dell’attuale discussione riguardo al ‘no deal’ sulla Brexit, le emittenti internazionali si sono mosse per prevenire il rischio di invalidazione delle licenze di trasmissione in Europa, presentando rischieste di permessi di trasmissione in nazioni europee al di fuori del Regno Unito. E’ con gli stessi intenti che Turner Broadcasting System Deutschland, ha fatto domanda di acquisizione alla Bavarian Media Authority (Blm) per 6 licenze di trasmissione per canali tv internazionali.

Un portavoce della Turner Broadcasting System Deutschland ha confermato le domande di licenza a Broadband Tv News, aggiungendo che sono state presentate nel contesto delle attuali negoziazioni della Brexit. “Vogliamo essere preparati per ogni evenienza”, ha concluso. Il portavoce ha sottolineato, inoltre, che Londra rimarrebbe in ogni caso il principale hub europeo del Turner Broadcasting System.

I canali coperti dalla licenza sarebbero  Tcm Ireland/Malta, Tcm Greece, Tcm France, Wbtv France, Tnt Poland and Tnt Romania.

Oltre 500 canali pan-europei attualmente usano licenze di trasmissione concesse dal regolatore britannico Ofcom ed il Regno Unito è l’hub più rilevante per i canali Tv lineari e servizi on-demand che coinvolgono altre nazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Azzurre boom. Per il match con il Brasile oltre 7,3 milioni totali di spettatori e share del 32,6%

Azzurre boom. Per il match con il Brasile oltre 7,3 milioni totali di spettatori e share del 32,6%

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Stati generali editoria, stampa locale presidio connessione sociale. Corecom, ampliare competenze e più spazio scelta vertici Agcom

Rai, sì vigilanza a risoluzione su incompatibilità doppio incarico Foa. M5S: rispettate regole. Pd: l’azienda si adegui. UsigRai: ora dimissioni

Rai, sì vigilanza a risoluzione su incompatibilità doppio incarico Foa. M5S: rispettate regole. Pd: l’azienda si adegui. UsigRai: ora dimissioni