- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Via libera del Parlamento Ue a Horizon Europe. Istituita linea di finanziamento per industrie creative. Aie: segnale importante

Il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento che istituisce Horizon Europe, programma europeo per la ricerca e l’innovazione, con una dotazione di circa 100 miliardi di euro nel settennio 2021-2027. All’interno del programma è stata istituita una linea di finanziamento dedicata alle industrie culturali e creative.

[1]

Ricardo Franco Levi (Foto ANSA/ ROBERTO RITONDALE)

Ricardo Franco Levi, presidente dell’Associazione Italia Editori (Aie), ha commentato: “È un segnale importante del valore che l’Europa riconosce agli investimenti nel nostro settore e del ruolo di primo piano che le industrie creative europee possono avere nella innovazione, ricerca e sviluppo. Il lavoro svolto dalla nostra Associazione in ambito europeo, in sinergia con la Federazione degli editori europei (FEP), testimonia l’impegno comune nel richiamare l’attenzione sulle tecnologie per l’accessibilità e segnalare questioni che riguardano il ruolo sociale del nostro lavoro e non solo le esigenze più direttamente industriali. Ci fa piacere che i parlamentari italiani siano stati decisivi nel promuovere questo cambiamento, per il lavoro essenziale dell’on. Morgano, ma anche per il contributo bi-partizan delle relatrici ombra Rosa D’Amato in Itre e Isabella Adinolfi in Cult”.

Il voto della Commissione per l’industria, ricerca e l’energia (ITRE), riporta un comunicato stampa, conferma alcuni punti essenziali espressi nell’opinione della commissione per la cultura e l’istruzione (CULT) che aveva raccomandato l’inclusione esplicita delle industrie culturali e creative nelle linee di azione del programma e richiamato l’attenzione sull’importanza della innovazione tecnologica per l’accessibilità in questo settore.