YouTube a caccia di spettatori. Pronto a proporre i contenuti originali a tutti gratuitamente, ma con la pubblicità

YouTube punta a modificare il modello di business sulle sue produzioni originali. Dopo aver lanciato tre anni fa un servizio Premium su abbonamento, la piattaforma di video streaming targata Google vuole allargare la platea degli spettatori per questi contenuti, rendendoli disponibili gratuitamente, ma con interruzioni pubblicitarie, per tutti gli altri utenti.

La novità, confermata da un portavoce dell’azienda a diversi siti americani, riguarderà le produzioni del 2019, che arriveranno agli spettatori nel 2020.

Susan Wojcicki, ceo di YouTube

Attualmente per vedere i programmi ‘Originals’ della piattaforma di videostreaming – come la serie ‘Cobra Kai’, spinoff di ‘Karate Kid’ – occorre pagare i 12 euro di abbonamento mensile a YouTube Premium, che comprende anche l’accesso a un servizio di musica in streaming. Consentirne la visione anche ai non abbonati, in cambio della pubblicità, allargherebbe il bacino potenziale di utenti ai 2 miliardi di persone che nel mondo usano YouTube.

“Nella prossima fase della nostra strategia amplieremo l’audience dei contenuti originali e daremo agli inserzionisti contenuti incredibili che raggiungono la generazione YouTube”, ha commentato un portavoce.

Stando alle indiscrezioni riferite dall’Hollywood Reporter, le produzioni originali nel 2020 dovrebbero subire un ridimensionamento di budget, che non è mai stato comunque all’altezza dei big del settore. YouTube, scrive la testata, investe nella produzione centinaia di milioni di dollari all’anno, a fronte dei miliardi investiti da Netflix e Amazon.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

Google: 1 miliardo di dollari per pagare gli editori. In arrivo Showcase, nuova sezione con news scelte dalle testate partner

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE secondo Comscore. In agosto non cala l’interesse per l’informazione online. Sul podio Ciaopeople, Evolution Adv e Citynews

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso

Turchia, entra in vigore la ‘legge bavaglio’ sui social. Le Ong: vogliono bloccare il dissenso