Cambia la fruizione degli show tv: 6 su 10 fanno binge watching e per seguire le serie rinunciano a tutto

Tra le nuove abitudini nate dallo streaming c’è il binge-watching. Intesa come tendenza a guardare di seguito due o più episodi di uno show tv prima disponibile una volta a settimana, il binge-watching può avere anche un impatto significativo sulla vita degli spettatori tv, condizionandone orari e, a volte, anche relazioni sociali.

Lo dimostra un sondaggio realizzato da The Hollywood Reporter con Morning Consult su un campione di 2044 persone, secondo cui più del 60% di chi segue show tv a episodi fa binge watching. Di queste il 15% lo praticano quotidianamente, il 28% più volte a settimana e il 17% una volta a settimana.
La percentuale cresce tra i soggetti più giovani. Il 73% di quanti hanno tra i 18 e i 29 anni infatti guarda più episodi di seguito di uno show o una serie almeno una volta a settimana; la fetta scende al 69% quando si va nella fascia 30-44 anni.

(elaborazione Morning Consult)

La curiosità è la molla che spinge a guardare più puntate di seguito: l’87% degli spettatori infatti ammette di volerne sapere di più di una storia, l’81% apprezza il cast, mentre l’80% lo ritiene rilassante.

Ovviamente, per seguire puntate e serie tv si sottrae tempo ad altre attività. Quali? La prima è il sonno. Secondo il report infatti il 52% degli spettatori (il 76% tra i più giovani) resta alzato di notte per seguire uno show.

Ma il binge-watching riesce anche ad avere la precedenza su altri interessi. Quasi un quarto degli interpellati, e il 45% tra gli under 30, è disposto a modificare i propri impegni sociali per restare a casa inchiodati allo schermo.

(elaborazione dal sito Statista.com)

Il 29% degli spettatori (e al 51% di quelli tra 18 e 29) ha dichiarato di aver visto una nuova stagione disponibile sulle piattaforme come Netflix, Amazon in un giorno solo.
Ma nemmeno il lavoro può fermare i più incalliti. Stando alla ricerca, infatti, il 22% degli intervistati e il 42% dei più giovani ha visto una trasmissione anche sul posto di lavoro.

Ecco altri dati, sempre ripresi da Morning Consult:

(elaborazione Morning Consult)

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ogni anno 21 milioni di atti di pirateria su sport live. Fapav: calcio e F1 gli eventi più seguiti

In quattro anni i primi sette editori di quotidiani hanno perso un milione di copie. Osservatorio Agcom

Il 75% dei giovani italiani crede nel valore dell’informazione e cerca online brand autorevoli. Indagine Pew Research