Vigilanza Rai, Anzaldi a Barachini: per me non è più un presidente di garanzia

“Lei per me da questo momento non è più un presidente di garanzia”. Duro confronto tra il segretario della commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi (Pd) e il presidente Alberto Barachini (Forza Italia), durante l’Ufficio di Presidenza di giovedì 29 novembre. Stando a quanto riporta AdnKronos, a scatenare le polemiche le lamentele di Barachini rivolte all’indirizzo di Anzaldi in cui il deputato del Pd ha definito “imbroglio” quello compiuto votando due volte Marcello Foa per la presidenza Rai. Imbroglio di cui, secondo Anzaldi, sarebbe stato complice proprio Barachini facendo votare precedentemente un odg che sollecitava il Cda a votare al più presto un nuovo presidente, senza eccezione alcuna, e quindi includendo anche quello già votato.

Michele Anzaldi e Alberto Barachini

“Quello che ho scritto, io lo confermo, sopratutto dopo aver letto i pareri consegnati a lei dalla Rai in seguito alla mia interrogazione. Pareri, come quello firmato dall’avvocato Cotone, in cui si consiglia un voto della Vigilanza prima di un secondo voto su Foa in Cda”, avrebbe detto Anzaldi. “Questo è il mio pensiero e non mi sento più garantito da lei dal momento in cui mi ha negato l’accesso agli atti. Lei per me da allora non è più presidente di garanzia”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato