EY accelera su comunicazione e creatività digitale

EY apre alla comunicazione e alla creatività digitale. La società specializzata in consulenza e servizi professionali di revisione contabile, assistenza fiscale e legale (e che organizza ogni anno il Premio EY L’imprenditore dell’anno) ha infatti tenuto a battesimo YELLO, una struttura che unisce competenze ed esperienza di creativi ed esperti di branding a quelle dei consulenti specializzati nei processi di trasformazione digitale.

Fabio Dotti, partner EY alla guida di YELLO

La nuova unità si propone sul mercato con l’obiettivo di supportare le aziende nell’integrare strategie di business e di comunicazione, a partire dal posizionamento del marchio.

La struttura di YELLO, spiega una nota, fonde le professionalità dell’area di consulenza strategica customer transformation di EY con quelle di alcune recenti acquisizioni: le agenzie Nery Wolff e Italian Brand Group e Applix, quest’ultima specializzata in applicazioni e soluzioni mobile.

Sono 180 i professionisti del team di YELLO in Italia specializzati in comunicazione, branding e consulenza strategica e digitale, oltre 100 i clienti attivi, in Italia e all’estero.

“YELLO viene incontro a un’esigenza che abbiamo percepito lavorando con i nostri clienti”, commenta Fabio Dotti, partner EY che guida la nuova divisione. “La nuova realtà – continua – ha un fatturato di 15 milioni di euro, che prevediamo di duplicare nei prossimi 3 anni, arrivando a raggiungere i 60 milioni di euro se consideriamo anche i clienti internazionali”.

Nella squadra di YELLO, che è connessa all’ecosistema internazionale di EY, entrano anche Franco e Mauro Di Rosa, fondatori di Italia Brand Group e Rita Neri di Neri Wolff che, insieme a Dotti, guideranno la struttura.

Il team si è inoltre rafforzato con l’inserimento di Alexandre Gabriel Levy, già Ogilvy, con il ruolo di head of business development, e Federico Gasparotto, già Accenture Interactive, a capo della unit di omnichannel & digital experience, cui seguiranno, nelle prossime settimane, altri ingressi.

“Con la digitalizzazione, le agenzie di comunicazione devono trasformare la propria strategia per portare valore alla marca”, ha detto Paolo Lobetti Bodoni, Partner EY e responsabile dell’area strategy e operation di cui YELLO fa parte. “Allo stesso tempo, anche le società di consulenza sono chiamate dal mercato a reinventarsi e a coprire le aree della comunicazione digitale cross canale. Con YELLO, EY viene incontro a questa nuova esigenza del mercato, unendo branding e consulenza strategica, abilitate dalle tecnologie digitali, per accrescere la forza della marca e apportare maggiore valore economico alle imprese”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il Gruppo Mondadori a StartupItalia! Open Summit 2018

Wind lancia Wind Family Protect, l’app per proteggere i dispositivi dei ragazzi dalle minacce digitali

Il marketing solution provider Buzzoole finalizza un aumento di capitale da 7,8 mln di euro. StarTip e Vertis Sgr sono lead investor