Dopo MediaMonks Sorrell compra MightyHive: “la nocciolina matura, siamo già diventati un cocco”

Dopo aver soffiato MediaMonks a Wpp, Martin Sorrell compra MightyHive, tech company con sede a San Francisco specializzata in adv digitale, in particolare programmatic. Pari a circa 132 milioni di euro (150 milioni di dollari), secondo il Guardian, il costo dell’operazione per l’ex ceo di Wpp che, dopo l’uscita forzata a seguito dell’inchiesta interna per “comportamenti illeciti”, sta provando a rilanciarsi e a scalare il mercato della consulenza e del marketing con la sua S4 Capital.

Martin Sorrell (Foto Ansa)

Una “nocciolina” al cospetto di giganti come Wpp, che però, dopo l’acquisto di MightyHive e la fusione con MediaMonks, secondo Sorrell, “è già diventata un cocco, cresce e matura”. MediaMonks, società olandese, a luglio era costata 300 milioni di euro.

La scommessa di Sorrell, che proprio non ne vuole sapere di andare in pensione, gioca sul fatto che, a suo avviso, sempre più “clienti di tutti i tipi sono alla costante ricerca di servizi erogati più velocemente possibile, migliori ed economici, da parte di organizzazioni più reattive”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale  – I NOMI

Rai, ecco i project leader previsti dal piano Salini di trasformazione in media company digitale – I NOMI

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo

Cardani (Agcom): responsabilità politica su fake news. Servono riflessione competente e confronto continuo

Le Monde, trattative in esclusiva tra Pigasse e Kretinsky per rilevare la quota di Prisa. I due vicini a diventare primi azionisti del quotidiano

Le Monde, trattative in esclusiva tra Pigasse e Kretinsky per rilevare la quota di Prisa. I due vicini a diventare primi azionisti del quotidiano