Fenomeno Amica Geniale, che traina Vespa e Di Maio. Con Salvini e Corona, Berlinguer acchiappa (quasi) Floris

Si accredita come un fenomeno televisivo importante ‘L’Amica Geniale’. Alla seconda puntata, col cambio delle protagoniste – già più cresciute, una al Liceo Classico e l’altra nel negozio da calzolaio del padre – e la storia e l’amicizia tra le due ragazzine napoletane che evolve, la fiction su Rai1 si è confermata per ascolti, crescendo per share.

Il bilancio dell’ammiraglia è stato di 7,044 milioni ed il 30,1% di share nella media dei due episodi. In particolare, 7,3 milioni di spettatori e il 28,55% di share con la prima parte, 6,725 milioni ed il 32,54% con la seconda parte.

Inesistente, in pratica, la concorrenza del film di Canale 5 in prima tv, ‘La Mummia’, nella versione con Tom Cruise protagonista, che ha conquistato appena 2,048 milioni di spettatori ed il 9,1% di share, in pratica superato da ‘Le Iene’ (1,888 milioni e 10,7%) già dalle 22.00 circa in poi. Dietro le prime tre proposte ha convocato il suo solito pubblico di fedeli su Rete4 la soap spagnola ‘Il Segreto’ (1,551milioni e 6,5%).

Mentre più interessante del solito, senza la concorrenza del calcio e con il programma della terza rete che stavolta aveva una scaletta di ospiti più forte di quello de La7, è stata la partita dei talk.

Bianca Berlinguer è partita con il solito Mauro Corona, poi l’ha fatto duettare con il primo ospite – Matteo Salvini – rimasto in scena fino a quasi le 22.30. Dall’altro lato della barricata, Giovanni Floris ha aperto con Marco Travaglio (interrogato alla stregua di un politico) e poi ha lanciato Eugenio Scalfari e Maurizio Landini, oltre – tra le varie presenze – al nuovo fenomeno di opinionismo cult Michele Murgia. Dopo Salvini, Berlinguer ha sparato Maurizio Martina, cercando di tenerlo sù con Massimo Cacciari e poi ha proposto Roberto Speranza, Gianrico Carofiglio, Alessandro Sallusti, chiudendo con Enrico Vanzina, mentre dall’altra parte della barricata si scatenavano anche Stefano Buffagni, Elisabetta Gualmini, Elsa Fornero, Massimo Giannini, Antonio Maria Rinaldi, Marco Damilano (tra gli altri).

E’ finita che stavolta la Berlinguer, rimanendo in testa con Corona e Salvini e poi, dopo una pausa anche con Cacciari e Martina, ha accorciato molto le distanze dal rivale: ‘DiMartedì’ ha avuto 1,362 milioni di spettatori e il 6,1%, mentre ‘#Cartabianca’ è arrivato a due decimali di share, con 1,285 milioni di spettatori e il 5,9%. Ultimo staccatissimo è arrivato un format programmato in maniera suicida da Viale Mazzini e già decotto alla terza puntata: su Rai2 ‘Il ristorante degli chef’ ha avuto solo 611mila spettatori e il 2,8%.

In access nella sfida dei talk solito vantaggio de La7 su Rete 4. ‘Otto e mezzo’, con Andrea Scanzi, Alessandro De Angelis e Beppe Severgnini ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 2,2 milioni di spettatori e l’8,61%.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’, con Nicola Porro, Daniele Capezzone e Barbara Serra tra gli ospiti di Barbara Palombelli, ha conseguito 1,150 milioni di spettatori e il 4,5%.

In seconda serata, con il traino eccezionale de ‘L’Amica Geniale’ e con Luigi di Maio ospite, stavolta ‘Porta a Porta’ ha battuto ‘Le Iene’ (che ieri hanno lasciato a riposo la famiglia del vicepremier cinquestelle).

Più staccato è arrivato un ‘Matrix’ in cui Nicola Porro ha cercato disperatamente di smarcarsi dalla concorrenza (diete e vegani in apertura, più tardi politica e multe).

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Stati Generali Editoria, Lorusso: al via col piede sbagliato. Affossate proposte per Inpgi e contrasto precariato

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Partnership Rai-China Media Group. Salini: cooperazione per televisione, radio, cinema e attività di formazione

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua

Accordo di partnership tra Ansa e il gruppo multimediale cinese Xinhua